Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nuovo accesso alla Valle dei Templi, ecco come sarà una volta aperto

Abbiamo percorso per voi il percorso che attraverserà il Cardo I, lambendo Quartiere Ellenistico Romano e scavi del teatro

 

Un nuovo modo di vedere e vivere la Valle dei Templi. Sarà questo il nuovo accesso dell'ex scuola rurale di contrada San Nicola, che sarà inaugurato domani, 8 giugno, dopo alcuni mesi di lavoro da parte del Parco archeologico.

Un percorso che, sfruttando il Cardo I, antico asse viario della città greca e di quella latina, consentiva di raggiungere i templi provenendo dall'area pubblica, l'Agorà, e dal quartiere ellenistico romano. Una via quindi di grandissima importanza anticamente e che oggi assume un valore paesaggistico e turistico molto alto. Con l'apertura della nuova biglietteria, infatti, l'ente regionale vuole ottenere diversi risultati. Il primo è decongestionare le aree di Giunone e Porta V, che con l'aumento vertiginoso dei visitatori rischiano davvero un effetto "imbuto" anche in considerazione delle necessità connesse ai controlli antiterrorismo. C'è poi una ricaduta che non è logistica, ma più che altro di valorizzazione: spostare utenza su San Nicola significa avvantaggiare anche il museo "Griffo" , oggi fuori dai flussi maggiori di visita, ma anche valorizzare un'area che nei prossimi anni avrà una grande importanza archeologica e che potrebbe rappresentare un'offerta turistica totalmente nuova.

L'ingresso del percorso, infatti, porta immediatamente all'interno del quartiere Ellenistico Romano, e, da lì, all'area degli scavi del teatro Ellenistico. Poi, lungo il Cardo I e in mezzo alla campagna siciliana si raggiungerà la collina dei templi, che apparirà all'improvviso, con il Concordia che sembra quasi galleggiare sul mare.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento