Favara, favara,  Favara

  • "Ha abusato della cognata", condanna a 5 anni e 3 mesi per un quarantenne

  • "Allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica", arrestato un pensionato

  • Servizi antirapina: maxi rastrellamenti fra Agrigento, Aragona e Favara

  • Caditoia pericolosa: viene riparata a spese di un consigliere comunale

  • Festival mondiale di creatività nella scuola, l'istituto Guarino premiato al teatro Ariston di San Remo

  • "In giro su uno scooter al Villaggio Mosè": arrestato il fratello di Gessica Lattuca

  • Sequestrata la discarica di via Olanda, Legambiente: "Grazie ai carabinieri"

  • Rigenerazione urbana, NeeSpoon "ricama" un immobile del centro storico di Favara

  • "Foto-trappole" per gli automobilisti: incastrati 20 sporcaccioni

  • Nasce anche a Favara il circolo di Fratelli d'Italia

  • Referendum rettifica dei confini, LiberArci voterà "sì"

  • Rettifica dei confini, i sindaci Firetto e Alba in giro per Favara Ovest

  • "Evase dai domiciliari per andare in farmacia", mafioso 80enne a giudizio

  • Buca segnalata con una sedia di plastica, scoppia la protesta a Favara

  • Mafia, la maxi inchiesta "Montagna": la difesa di Nugara e Valenti all'attacco

  • Nuovo furto ai distributori della scuola, è il quarto o il quinto colpo?

  • Discarica a cielo aperto, Legambiente: "Dopo la denuncia arriva l'incendio"

  • Un mondo dove tutti sono uguali: il murales ha cancellato le scritte razziste

  • Micro discariche e fogna a cielo aperto vicino a scuola e caserma, presentato un esposto

  • Seconda tappa di "Quasi 12 - Nessun colpevole", il docufilm arriva a Favara

  • Dall'orrore del nazismo ad un mondo senza distinzioni: LiberArci Favara realizza un murales per coprire le scritte razziste

  • Nessun colpevole dopo 20 anni, i genitori di Stefano Pompeo: "La giustizia non è stata capace di fare giustizia"

  • Festa della Liberazione, Anpi e Liberarci depongono corona di fiori in piazza Cavour

  • Tutti in piedi per il docufilm "Quasi12", il giornalista Tedesco: "E' una vicenda drammatica"

  • “C’è un inizio e una fine per tutti”: lettera di minacce e insulti per le suore