Verso Akragas volley - Cefalù, il presidente Crosta: "Siamo carichi"

Importante partita domenica al Nicosia. Le akragantine ancora imbattute incontrano le rivali numero uno, a descrivere partita e sensazioni ci ha pensato il massimo dirigente akragantino

La sfida che tutti attendevano è alle porte. Se nella scorsa stagione il big match era tra Akragas volley - Gela, in questa stagione la rivale numero uno delle akragantine è il Cefalù. A presentare la partita è il patron Giovanni Crosta.

"E’ arrivata. Dopo diverse scaramucce in amichevole (che ci hanno visto vincenti), nonchè i confronti a distanza nel corso del campionato, finalmente domenica prossima al PalaNicosia di Agrigento verrà in 'gita' (speriamo non di piacere…) il Cefalù, formazione - spiega il presidente dell'Akragas volley - che già durante la campagna acquisti è stata, a ragione, additata come candidata al salto diretto di categoria. Poi però siamo arrivati noi, o meglio, sono arrivate loro, le “nostre ragazze”, a cercare di dimostrare che la fame di volley e di sport, ad Agrigento, deve essere saziata. Senza se e senza ma. L’Akragas (auto - incensiamoci un po’) non ha subito sconfitte, ed è prima in classifica con ben 20 punti (stante il punticino perso nel Tie - Break contro il Kamarina). 
 
"Il Cefalù - spiega Crosta - si trova poco più indietro, con 15 punti, al quarto posto. Ed ancora vi è un monte di 54 punti a disposizione (un campionato intero). La partita di domenica sarà divertente, interessante ed ostica: il prof. Savasta, coach delle Cefaludesi, non è tipo che si accontenta, ed il roaster fa la sua bella figura. Ma cosa dire del nostro allenatore, Tani Frinzi Russo, e della sua 'velocità tattica'? Forse siamo favoriti? Possibile, sia per i risultati precedenti, che per il cammino in campionato, che per il fattore campo. Ma mentre per i primi due è stato già tutto scritto, per il “fattore campo” si può solo dire: accorrete numerosi"
 
"L’Akragas Volley - conclude in una nota Giovanni Crosta - ha bisogno del suo pubblico e forse, permettetemi di dirlo, anche gli appassionati akragantini hanno nuovamente bisogno del “grande volley”, meta da raggiungere anche facendo questo passo. E che non potrebbe neppure essere immaginato senza il supporto dei nostri sponsors principali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento