Tennis Club Città dei Templi, domani play-off decisivo per la promozione in serie C

Un’occasione unica per il sodalizio del Città dei Templi che ha già mobilitato tutta la tifoseria agrigentina per sostenere la squadra, a proposito di squadra, non è ancora chiaro chi scenderà in campo e soltanto domani mattina si scioglierà ogni riserva

Platania, D'Alessandro, Di Paola e Palmisano

Giornata cruciale per il Tennis Club Città dei Templi che domani, mercoledì 12 giugno, a partire dalle 11,30, sui campi di Villaseta, proverà a scrivere la pagina più lieta della sua giovane storia.

È in programma, infatti, il match di ritorno del play-off di serie D1, contro il T.C. Circoletto dei Laghi (Me) per decidere chi tra i due club potrà festeggiare la promozione in serie C.

Per il club del presidente Alessandro Platania, dopo il pareggio per 2 a 2 nel match di andata, è necessaria la vittoria per poter festeggiare la promozione.

Come da regolamento, per la serie D, si giocheranno tre singolari e un doppio e quindi è necessario che una delle due squadre prevalga in tre incontri. Nell’ipotesi, infatti, che i quattro match previsti terminino in parità (2 a 2), sarà necessario disputare un doppio supplementare di spareggio, nel quale i due capitani potranno schierare anche gli stessi giocatori del doppio già previsto in programma.

Un’occasione unica per il sodalizio del Città dei Templi che ha già mobilitato tutta la tifoseria agrigentina per sostenere la squadra. A questo proposito, non è ancora chiaro chi scenderà in campo e soltanto domani mattina dopo un breve riscaldamento congiunto si deciderà chi tra: Alessandro Platania, Alfonso Palmisano, Nicola D’Alessandro e Stefano Di Paola, sarà schierato in singolare, mentre per la formazione del doppio si aspetterà la disputa dei match di singolare. Tutto il tennis agrigentino domani tiferà Città dei Templi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento