La determinata Seap Aragona schiaccia la Nemesi Stabia

Coach Paolo Collavini ha dovuto inizialmente rinunciare alla centrale italo-brasiliana Camilla Macedo. Al suo posto ha giocato il capitano Francesca Cusumano

Una Seap Aragona determinata e concreta batte la Nemesi Stabia 3 – 0 nella prima giornata di ritorno del campionato di serie B2, girone I. Le biancazzurre hanno centrato la decima vittoria consecutiva contro un avversario tosto e ben organizzato che, soprattutto nel primo set, ha giocato una buona pallavolo e fatto soffrire le padrone di casa.

Questi i parziali: 25-22, 25-20, 25-13. Coach Paolo Collavini ha dovuto inizialmente rinunciare alla centrale italo-brasiliana Camilla Macedo reduce da una brutta influenza. Al suo posto ha giocato il capitano Francesca Cusumano. In campo, invece, fin dalla prima battuta, la palleggiatrice Martina Baruffi e l’opposto Valentina Biccheri, non al meglio della condizione fisica a causa di differenti infortuni. La migliore in campo è stata ancora una volta la schiacciatrice Ilenia Cammisa, decisiva nei momenti topici dei primi due set. Sugli scudi anche la centrale Ambra Composto, che ha dato continuità al gioco dell’Aragona. Prestazione oltre la sufficienza anche per le altre giocatrici aragonesi utilizzate nel corso del match. La partita è iniziata nel segno dell’equilibrio con le stabiesi brave a contenere gli attacchi del sestetto di Collavini e a rispondere con le schiacciate della Russo e delle gemelle Liguori. A metà set il primo e importante allungo della Seap Aragona che raggiunge anche un margine di 4 punti di vantaggio (16-11). Le ospiti, complice un vistoso calo di concentrazione delle ragazze aragonesi, riescono a pareggiare (18-18). Nel finale i muri di Do Nascimento e Biccheri, e gli attacchi di Cammisa consentono alla Seap Aragona di allungare verso la conquista del primo set. Il punto numero 25 arriva grazie ad un super muro di Ambra Composto. La battaglia prosegue nel secondo set con un buon inizio delle gialloblù. Poi la Seap Aragona alza l’asticella della concentrazione e ritorna a dettare legge, con schemi efficienti e battute che mettono in difficoltà la ricezione ospite. I parziali sono tutti in favore delle aragonesi: 16-11, 19-15, 23-19. Il punto della vittoria del secondo set è conquistato da Biccheri direttamente in battuta. Nel terzo set, coach Collavini manda in campo Macedo per Cusumano e Falcucci per Biccheri. La squadra di casa domina letteralmente la Nemesi Stabia e vince con estrema facilità il set con parziali di gara netti: 6-0, 16-7, 22-11. Al primo match point, la Seap Aragona chiude la gara 25-13 e conquista altri tre punti per continuare a mettere pressione alla capolista Santa Teresa di Riva. Da segnalare una buona cornice di pubblico sugli spalti del PalaNicosia di Agrigento. Sono adesso 35 i punti in classifica per la squadra del presidente Nino Di Giacomo, vice capolista del girone, che sabato prossimo sarà di scena in Calabria nella tana del Volley Pizzo Calabro.
 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Come organizzare le pulizie al rientro dalle ferie estive

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • Due colpi di pistola contro il balcone di casa di un disoccupato, aperta inchiesta

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

  • Incidente: auto si ribalta lungo la strada per Joppolo, 13enne in gravi condizioni

  • Pistola in pugno rapinano l'ufficio postale, in fuga due criminali

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento