Rieti "annienta" la Fortitudo Agrigento, per i play off serve un "miracolo"

La Moncada perde in partita, Lorenzo Ambrosin. Il giocatore si fa male durante un contrasto di gioco

Non è ancora finita, ma la Fortitudo Agrigento, con questa sconfitta ha compromesso – ancora di più – la sua corsa ai play off. Serve, quello che comunemente si chiama, “miracolo sportivo”. La Leonis Roma, dell’ex Piazza, dovrà battere Latina. Così soltanto, Agrigento, potrà concorrere alla post season. Contro Rieti, è stata una battaglia a metà. Per i primi 20’ Agrigento ha tenuto botta, poi si è sciolta come neve al sole. Ciani ha perso per infortunio il “faro” della sua squadra, ovvero Lorenzo Ambrosin. Equilibrio e talento, un’assenza troppo pesante per pensare di battere una agguerrita Rieti. L’ultimo a cedere il passo è stato Simone Pepe, supportato dal miglior Amir Bell di stagione. I due hanno avuto coraggio e non hanno mai mollato. Stessa storia per un Francesco Quaglia che partita dopo partita, ha messo un mattoncino in più nella sua esperienza agrigentino.  Alla fine del match i padroni di casa alzano le braccia e festeggiano, Agrigento si fa cullare da un rammarico che brucia tanto. Il campionato è finito, la regular season vedrà aspettare la Moncada, contro Siena non ci sarà gara perché quest’ultimi sono stati estromessi dal campionato. Agrigento dovrà fare leva sulla Leonis, una vittoria potrebbe regalare il pass dei play off. Coach Ciani ha bacchettato i suoi, ma non ha perso la speranza.

Coach Ciani: “Per venti minuti abbiamo giocato una pallacanestro che è nelle nostre idee. E’ chiaro, che poi, l’ennesimo infortunio di quest’anno, quello di Ambrosin ci ha tolto ancora qualcosa. Non siamo stati alla pari per quello che abbiamo fatto vedere nei primi due quarti. Abbiamo ignorato quelle che sono le nostre idee, sia quelli che sono i nostri terminali offensivi che hanno visto ben pochi palloni. Non è stata una prestazione all’altezza. Siamo in un finale di stagione in calando, per gli strani incastri di questo campionato, i risultati di questa sera ci danno ancora una chances per i play off. Noi riposeremo, gli altri saranno i padroni anche del nostro destino. Se la matematica ci darà la possibilità di andare, vuol dire che per quello che abbiamo fatto prima di quest’ultimo mese, non è stato vano. Noi, nelle prime nove posizioni ci siamo stati sempre, non siamo mai usciti. Nell’ultimo mese abbiamo fatto troppo poco. Se il fato ci darà quella possibilità avremo due settimane per e per provare a vivere meglio questi play off”.

Tabellino

Zeus Energy Group Rieti - M Rinnovabili Agrigento 81-64 (20-17, 19-16, 23-16, 19-15)

Zeus Energy Group Rieti:  Vildera 21 (10/14, 0/0),  Jones 16 (3/7, 2/3),  Jackson 13 (4/5, 1/3),  Carenza 11 (3/5, 1/2), Casini 8 (1/2, 2/4),  Toscano 5 (2/3, 0/1),  Conti 4 (2/4, 0/0),  Tomasini 2 (1/4, 0/3),  Bonacini 1 (0/1, 0/1),  Berrettoni 0 (0/1, 0/0),  Finco 0 (0/1, 0/0). All Rossi

Tiri liberi: 11 / 14 - Rimbalzi: 30 11 + 19 (Giovanni Vildera 11) - Assist: 19 (Antino Jackson 10)

M Rinnovabili Agrigento:  Pepe 17 (3/6, 2/7),  Cannon 16 (7/8, 0/3),  Bell 8 (2/4, 1/1),  Guariglia 8 (1/4, 2/4),Fontana 5 (1/3, 1/2), Quaglia 5 (1/1, 1/1),  Sousa 3 (1/4, 0/2), Ambrosin 2 (1/5, 0/1), Evangelisti 0 (0/1, 0/1),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0). All Ciani, ass Dicensi

Tiri liberi: 9 / 17 - Rimbalzi: 27 11 + 16 (Amir Bell, Tommaso Guariglia, Edoardo Fontana, Dimitri Sousa 4) - Assist: 16 (Simone Pepe 6)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento