Poligono Air fire Ribera, il maltempo non ferma i tiratori: ecco i risultati

Sono 25 le sagome in andata e ritorno per per un totale di 50 sagome da abbattere  un colpo a sagoma posizionate a diverse distanze

Primo incontro dell’amicizia di tiro al bersaglio, percorso caccia. Nonostante il maltempo, i tiratori  provenienti principalmente da Ribera,  Palermo e paesi limitrofi, sono riusciti a portare a casa risultati importanti.  Sono 25 le sagome in andata e ritorno per per un totale di 50 sagome da abbattere  un colpo a sagoma posizionate a diverse distanze. A fine  giro si classifica primo per la categoria PCP con-47/50 il palermitano Fabio Giangreco, al secondo posto a pari punteggio il riberese Tommaso Pedalino-47, al terzo posto il ciancianese Pietro Bosciglio-44, al quarto  Luca  Aiello-39, quinto Pietro Storniolo-37 entrambi di Palermo, sesto il saccense Donato Gulino con-27.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Settimo posto il palermitano Mauro Alcamisi con-23/50.  Per la categoria springer al primo posto il riberese  Mario Tavormina-43/50 al secondo da Torretta Vincenzo Gambino-43, terzo da Palermo Roberto Barone-41, quarto Giovanni Corsentino-38, quinto Calogero Sarullo-36, sesto Sebastiano Cuffaro-32, settimo Giovanni Gulino-31, ottavo Enzo Tramuta-17/50 quest'ultimi tutti riberesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento