Pierangelo Toledo non cambia casacca, sarà ancora un giocatore dell'Akragas Futsal

Giocatore duttile, molto forte sia fisicamente che tatticamente, grande carisma e ledership innata il suo biglietto da visita

Pierangelo Toledo

Pierangelo Toledo non cambia casacca, sarà ancora un giocatore dell'Akragas Futsal.  Al suo secondo anno con la squadra agrigentina, ha deciso di sposare ancora una volta il progetto. "Date le sue qualità e la giovane età ed essendo stato seguito da molti club anche di A2, la sua permanenza all’ombra delle Valle non può che essere considerata in tal modo, una scelta di vita”. Questo il commento della società agrigentina.

Giocatore duttile, molto forte sia fisicamente che tatticamente, grande carisma e ledership innata il suo biglietto da visita.

“Sono molto contento di riabbracciare il progetto dell’Akragas Futsal -  il commento di Toledo - mi metterò come sempre al servizio dei compagni ed a disposizione del mister dando, come sempre tutto me stesso, l’idea di far parte di un progetto che vede come punto focale la valorizzazione di una eccellenza sportiva  del nostro territorio è stata la molla principale che mi ha fatto scegliere la società bianco azzurra” - conclude

Toledo va ad arricchire il giovane rooster biancazzurro, che oltre a quella di Pierangelo vedrà la riconferma di leder indiscussi e di tante battaglie come Francesco Daino e Federico Sutera Sardo, oltre che agli ottimi Francolino, Sacco, Consentino, Roccaforte, Sodano e Di Gangi, giovani ma con già una buona esperienza nella calcio a 5 nazionale e regionale ed all’intero blocco dell’Under 19 che cosi bene a fatto nella scorsa stagione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre la dirigenza tiene sempre l’occhio vigile sul mercato in entrata sia nazionale che internazionale alla ricerca di nuovi talenti che possano sposare il nuovo corso bianco azzurro, con particolare interesse alla valorizzazione dei giovani del territorio, speranzosa di poter regale a mister Giuseppe Castiglione e al suo vice Armando Burgio, tasselli importanti per costruire un rooster che possa ben figurare in questa stagione e possa essere con il tempo l’ossatura di un progetto che si rilancia e si vuole consolidare nel tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento