L'agrigentino Marco Portannese approda in nazionale

Una convocazione che va a premiare la stagione dell'atleta oggi nella mani della Pms Torino. L'esperienza in maglia azzurra restituisce il sorriso a Marco Portannese, sorriso perso dutante l'eliminazione ai playoff

Che Marco Portannese fosse un predestinato si era capito da tempo. La "guardia" nativa di Agrigento, ha da sempre deliziato i propri estimatori con giocate importanti. La consacrazione lavorativa del giovane agrigentino è arrivata in questi giorni. L'attuale coach della nazionale italiana speriamentale, Simone Pianigiani, ha convocato per il raduno che va dal 4 al 29 giugno anche l'agrigentino doc.
 
Una convocazione che va a premiare la stagione dell'atleta oggi nella mani della Pms Torino. L'esperienza in maglia azzurra restituisce il sorriso a Marco Portannese, sorriso perso dutante l'eliminazione ai playoff della propria squadra. 
 
L'escalation di Marco Portannese è stata sempre lineare, approdato al Livorno per poi trasferirsi a Siena e sbocciato in riva al Po. 
 
Un talento che non è mai entrato nell'anonimato, gli applausi sono arrivati anche nella final four di Coppa Italia quando coach Trinchieri spese elogi importanti per il giovane agrigentino.
 
A parlare del raduno tramite il sito della Lega nazionale Pallacanestro è anche coach Pianigiani: "I giocatori della Nazionale sperimentale avranno la possibilità di allenarsi in post season con i tecnici della Nazionale e giocare contro Nazionali di buon livello, il che gli permetterà di aumentare la loro esperienza internazionale. Abbiamo scelto giocatori che hanno possibilità di crescere e prospettive di miglioramento. Sono atleti che, anche in futuro, continueranno ad essere seguiti e monitorati in funzione della Nazionale A".
 
Marco Portannese è entrato a far parte della famiglia azzurra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento