We Are Fortitudo Agrigento, parla Lorenzo Ambrosin: "Sogno lo scudetto"

Il giocatore biancazzurro si è raccontato attraverso una rubrica realizzata dalla società agrigentina

FOTO Fortitudo Agrigento

“Sogno lo scudetto, ma anche di giocare in Nba”. Sono queste le parole di Lorenzo Ambrosin, giocatore della Fortitudo Agrigento. La società biancazzurra ha realizzato una lunga intervista che si inserisce nella nuova rubrica “We Are” Fortitudo Agrigento. Ambrosin ha raccontato la sua giornata tipo ma anche i suoi desideri ed il rapporto con gli agrigentini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non potrò mai dimenticare l'esordio con la maglia della Fortitudo Agrigento - dice Ambrosin. Lo ricordo bene. L'esordio contro Latina è stata la mia prima partita in A2. Ho fatto anche dei canestri, ricordo il primo. E' stata una sensazione indescrivibile. Ero emozionato, è stato davvero indimenticabile. Sogni? Spero di potere giocare, un giorno, in A1. Spero di potere vincere uno scudetto. Chissà, sognare non costa nulla...Sogno l'Nba. Non bisogna mettere limiti ai propri sogni. Ogni giorno, con i miei compagni, lavoriamo come dei matti per potere riuscire ad avverare i nostri sogni. Il rapporto con gli agrigentini? "Super. La città mi piace davvero tanto, anche gli agrigentini. Io qui sto bene, anzi sto molto bene". Il giocatore della Moncada sta vivendo giorni lunghi. La Fortitudo Agrigento, come il resto delle squadre d'Italia, è ferma a causa dell'emergenza Coronavirus.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento