Nasce il claim "Marco vive", l'Empedoclina dedica le vittorie al suo capitano

L'ex capitano è morto tragicamente l'estate scorsa

Marco Ferrera

Nasce il claim “Marco vive”, ed è il nuovo slogan dell’Empedoclina calcio. La squadra di Porto Empedocle non dimentica Marco Ferrera. Ex capitano e ragazzo morto a causa di un tragico incidente stradale. Si, perché, Marco a detta di tutti gli empedoclini “rimarrà per sempre il loro capitano”. Per questo, ogni vittoria della squadra di calcio di Porto Empedocle, verrà dedicata al loro mai dimenticato “campione”.

"I risultati arrivano solo dopo un lavoro attento e programmato, dedizione, i mpegno ed umiltà. Questi  - scrive la società calcistica granata - sono gli elementi che hanno permesso di far nascere il progetto 'Marcovive'. I nostri ragazzi incarnano questi elementi ed onorano il nome del nostro amato capitano Marco Ferrera.  La società tutta dedica ogni vittoria all’indimenticato".

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Traffico di migranti, operazione "Barbanera": due indagati in carcere e uno ai domiciliari

  • Cronaca

    Futuro della statale 640 e della Agrigento - Palermo, i sindaci chiedono incontro a Toninelli

  • Cronaca

    "Accusò consiglieri di volere aprire altri centri di accoglienza", assolto militante M5s

  • Cronaca

    "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre auto sulla Agrigento-Palermo: un morto e tre feriti

  • Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • "Torture sessuali al compagno di cella per estorcergli sigarette", a giudizio

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

  • Un cane all'ingresso del pronto soccorso, la protesta: "Si rischiano infezioni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento