Akragas contestata a Campofranco? La curva Sud non cista: "Ci dissociamo"

Il pareggio contro i palermitani non è andato giù, ma lo zoccolo duro della tifoseria è pronto a sostenere i "giganti"

L’Akragas ha pareggiato contro il Cus Palermo. La squadra di mister Vullo è stata “fermata” sul neutro di Campofranco. In virtù dei risultati del campionato di Eccellenza, i biancazzurri hanno tanto da recriminare. Passo falso del Dattilo e Akragas che non riduce le distanze. Questo ha scatenato l’ira di qualche tifoso. Infatti sul neutro di Campofranco qualche sostenitore biancazzurro avrebbe fischiato l’Akragas. A dissociarsi dell’accaduto è la Curva Sud. Zoccolo duro e storico della tifoseria biancazzurra.

"In merito alle contestazioni avvenute alla fine della partita Akragas - Cus Palermo di uno sparuto gruppo di pseudo tifosi, la Curva Sud Akragas si dissocia completamente da tale gesto in quanto è impensabile contestare una squadra che non ha mai perso una partita e si trova al secondo posto in classifica a lottare per la vittoria finale del campionato; squadra che è composta da giocatori che lottano e sudano la maglia per 90’ minuti. La giornata storta può capitare a maggior ragione dopo un cambio tecnico dell’allenatore; ci teniamo a precisare che da parte nostra  finché ci sarà impegno e determinazione, come fino ad oggi dimostrato, inciteremo e 'sosterremo' il gigante a proseguire il cammino verso un unico obiettivo che è quello del salto di categoria. Sicuri che anche la dirigenza sta lavorando in questa direzione e che presto rinforzerà l’organico per renderci ancor più competitivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento