Si conclude a Sciacca l'impresa della maratoneta polacca Daga Szolc

La donna arriverà in piazza Scandaliato e sarà accolta da diversi atleti

Si conclude oggi a Sciacca l’impresa dell’atleta Daga Szolc. La maratoneta polacca, non professionista, a inizio mese è partita per percorrere a piedi il periplo della Sicilia con due obiettivi: conseguire il primo guinnes record polacco della sua categoria con il giro più lungo del perimetro dell’isola; aiutare, con il sostegno degli sponsor, la ricerca per la prevenzione e la cura del cancro al seno, tramite l’associazione Stowarzyszenie Amazonki.

Daga Szolc arriverà a Sciacca intorno alle 15 in piazza Scandaliato, con al seguito il proprio staff e il console onorario della Repubblica di Polonia a Palermo Davide Farina. Alle 15,30 saranno ricevuti a Palazzo di città dal sindaco Francesca Valenti e dal vice sindaco Gisella Mondino.

La maratona è iniziata proprio da Sciacca a inizio ottobre ed ha fatto tappa in quasi 30 comuni percorrendo le aree costiere dell’intera isola (circa 1300 chilometri). Oltre a segnare il record, l’avventura di Daga Szolc farà conoscere le bellezze artistiche, culturali, monumentali e culinarie dei luoghi percorsi. Dell’Impresa si realizzerà anche un docufilm in tre lingue: italiano, polacco e inglese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Nessuna corruzione, quelle palme furono un regalo": D'Orsi davanti ai giudici

  • Cronaca

    "Pressioni su dirigente per salvare immobile abusivo di una parente", chiesto rinvio a giudizio del sindaco

  • Cronaca

    "Cocaina nascosta nei contatori elettrici", operaio patteggia

  • Cronaca

    Il Belice dimenticato, Valenti a Montecitorio: "Cinquantuno anni dopo, è una vergogna nazionale"

I più letti della settimana

  • "Minacce ai miei dipendenti? Erano raccomandati e hanno avuto privilegi": la verità in aula di Moncada

  • Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

  • Ancora neve sulle strade dell'Agrigentino, burrasche e rallentamenti

  • Claudio Baglioni "figlio" di Lampedusa nella bufera, Martello: "Merita rispetto"

  • "Sì, li ho uccisi io insieme ai miei cognati": 3 arresti, uno anche a Cammarata

  • Rocambolesco inseguimento, bloccata un'auto: a bordo balordi dell'Agrigentino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento