Coppa Italia: è ancora Raffadali-Akragas, Rigoli sceglie turnover

Dopo la schiacciante vittoria ai danni del Campofranco, gli akragantini vorrebbero bissare contro "un'avvelenato" equipe raffadalese uscito sconfitto domenica con il risultato di uno a zero, proprio contro i biancazzurri

A poche ore dalla seconda sfida tra Raffadali e Akragas, il tecnico Pino Rigoli mischia le carte. Il derby di Coppa Italia andrà in scena ancor una volta sul sintentico raffadelese.

Dopo la schiacciante vittoria di Coppa ai danni del Campofranco, gli akragantini vorrebbero bissare contro “un'avvelenato” Raffadali, uscito sconfitto domenica con il risultato di uno a zero, proprio contro i biancazzurri.
 
Rigoli, lascia in panchina il centravanti Nicola Arena, inserendo i vari Rosa, Caci e Iannello. Probabile turno di riposo anche per Alessandro Bonaffini e Ciccio Vindigni.
 
Massimo riserbo nella formazione di Gaetano Longo, che potrebbe riprovare a schierare gli undici di domenica scorsa, riproponendo in attacco l'ex biancazzurro Galluzzo. Il fischio di inizio è fissato per le 15.30, la voglia di rivincita del Raffadali contro le conferme akragantine.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento