Calcio a 5, il presidente dell’Asd Città di Canicattì si è dimesso

L'annuncio è stato fatto a poche ore dall’impegno casalingo contro il Bisacquino che si giocherà oggi all’impianto Falco Tennis

A poche ore dall’impegno casalingo contro il Bisacquino che si giocherà oggi presso l’impianto Falco Tennis, il presidente dell’Asd Città di Canicattì, società di calcio a 5 che milita in serie C2, Gioacchino Parla ha presentato le sue irrevocabili dimissioni dalla carica.

“Ringrazio i giocatori, l’allenatore, dirigenti e collaboratori- ha dichiarato questa mattina Parla ma altri impegni mi portano a dovere prendere questa drastica decisione. Da questa esperienza molto positiva per me - dichiara l’ex presidente - vorrei ricordare tutte le iniziative svolte a far emergere la figura della società come ad esempio il MemorialScibetta, al quale hanno preso parte tutte le società canicattinesi di calcio a 5, i rappresentanti siciliani della Lega, tra cui il presidente Santino Lo Presti. Come non ricordare – continua Parla - la prima super coppa SC da me ideata alla quale hanno preso parte squadre di Favara, Canicattì, Campobello di Licata e Casteltermini. Con soddisfazione ho rilanciato il settore giovanile ed oggi tanti giovani frequentano la scuola calcio e partecipano ai tornei di categoria. Momenti belli che non dimenticherò facilmente- conclude Gioacchino Parla. Auguro all’Asd Città di Canicattì le migliori fortune ma confermo sin da adesso che la mia decisione è irrevocabile”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento