Pallavolo Aragona, nuovo colpo di mercato: ecco l'esperta schiacciatrice Melissa Donà

Classe 1982, originaria di Treviso, arriva dal Perugia, in A2, dopo aver iniziato la stagione 2018-2019 con la maglia del Soverato in B1

Melissa Donà

Nuovo colpo di mercato della Seap Dalli Cardillo Aragona che ingaggia la schiacciatrice Melissa Donà. L'esperta giocatrice, classe 1982, originaria di Treviso, arriva dal Perugia, in A2, dopo aver iniziato la stagione 2018-2019 con la maglia del Soverato in B1.

L’esperta Melissa Donà è alta un metro e 80 centimetri. Inizia la sua carriera con l’esordio in serie A2 nella stagione 2004-2005 con la maglia di Firenze; nella stagione successiva passa alla Roma Pallavolo dove rimane per tre anni consecutivi. Nella stagione 2012-2013 viene ingaggiata dal Giaveno, neo promossa in serie A1, facendo il suo esordio nel massimo campionato italiano; resta in serie A1 anche nella stagione 2013-2014 difendendo i colori dell’Imoco Volley di Conegliano. Milita in serie A2 sia nella stagione 2014-2015 con Aversa, che in quella 2015-2016 con il Volley Soverato, per poi fare ritorno in A1 per l’annata 2016-2017 grazie all’acquisto da parte del Novara, con cui vince lo scudetto. Nella stagione successiva Melissa Donà gioca in serie A2 a Soverato, mentre nella scorsa stagione ha militato nella Ferraro Lamezia per poi passare, nella finestra di mercato di dicembre, al Perugia in A2.     

"Sono davvero felice di questa nuova avventura - commenta -, ho giocato tanti anni al sud ma la Sicilia mi mancava. Ringrazio il presidente Nino Di Giacomo per l'insistenza visto che da anni mi voleva portare ad Aragona. Il progetto ambizioso della società mi ha molto convinto, ma anche la scelta dell'allenatore è stata determinante". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento