L'Akragas e Gambino ancora rivali: «Il mio sogno non cambia»

Il centravanti del Monopoli tifa da sempre Akragas, lui agrigentino con la passione del biancazzurro si ritrova ad affrontare la sua squadra del cuore

L'ex capitano del Palermo Fabrizio Miccoli non riuscì a giocare più di un tempo contro il suo Lecce, Emiliano Viviano ha un giglio sulla coscia e una figlia che si chiama Viola, con la "sua" Fiorentina soffre sempre.  Non gioca in serie A, ma ha è agrigentino ed ha l'Akragas nel cuore: Giuseppe Gambino torna ad affrontare il "gigante".

Akragas-Brindisi sfida di Coppa Italia si giocò allo stadio "Esseneto,  lui, Giuseppe Gambino giocò  in campo con la maglia "avversaria" non fece per nulla bene. Questione emotiva e di appartenenza, Gambino non ha mai indossato la maglia dell'Akragas, ma tifa per il biancazzurro da sempre.

"Torno ad Agrigento ancora da rivale - dice Gambino - oggi sono un giocatore del Monopoli. Le mie sensazioni? Spero certamente di giocare meglio della scorsa volta. Ho sentito troppo quella partita e davvero penso di aver giocato i miei peggiori minuti da quando sono calciatore. Ho avuto uno stop emotico che avevo immaginato ma non pensavo così forte". Sempre rivali, l'Akragas e Gambino non si sono mai accordati del tutto: "Il mercato? Non mi hanno mai voluto con tanta convizione. Si, le battute ci sono sempre state, ma non ci siamo mai seduti a un tavolo per trattare. Non nego che il mio sogno è quello di vestire la maglia dell'Akragas almeno una volta nella vita".

Il Monopoli di Gambino è pronto a insidiare la strada dell'Akragas: "La mia squadra è giovane e piena di voglia di fare, stiamo vivendo un bel momento. Il Monopoli è pieno di esordienti, sicuramente sarà una bella partita. A entrambe le squadre piace correre, quindi sarà davvero interessante. L'Akragas è forte, in questi anni è cambiata tanto. Sono felice che ad Agrigento sia tornato il calcio che conta, avevo già capito qualcosa un paio di anni fa, il progetto è importante e da tifoso sono davvero felice. Speravo  - dice Gambino - di vedere i biancazzurri in queste categoria, l'Akragas non ha vinto il campionato per caso, la società è rimasta compatta ed ha cercato nuovi innesti". 

Giuseppe Gambino ha voglia di giocare allo stadio "Esseneto", il centravanti del Monopoli ci spera: "Giocando ad Agrigento avrò circa duecento amici sugli spalti per Trapani sarà diverso. I chilometri sono molto di più e i collegamenti non sono un granchè".

L'Akragas e Gambino tornano rivali, le strade dei due "giganti" si "scontrano" ancora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento