Akragas, Pezzella verso il recupero: Cochis ancora in dubbio

Domani i biancazzurri riprenderanno la preparazione. Di Napoli, pensa già al Melfi, i 'giganti' sono ancora una volta, chiamati alla vittoria

L'Akragas sotto la sud

La vittoria contro il Matera ha regalo gioie all’Akragas. I biancazzurri sono rimasti compatti fino alla fine. La squadra di mister Di Napoli, esce – almeno per il momento – dalla zona calda della classifica. Conti e numeri alla mano, l’Akragas vola via dal “gruppone” play out.

I biancazzurri raggiungono la quota 30 punti, dietro Taranto, Catanzaro, Reggina, Melfi e Vibonese.

I biancazzurri riprenderanno domani ad allenarsi, c’è da preparare la sfida contro il Melfi. Di Napoli ordina la vittoria. Tre punti che proietterebbero in scenari molto più comodi l’Akragas. I biancazzurri in settimana valuteranno le condizioni di Cochis e Pezzella, il primo dovrebbe rientrare ad aprile, storia diversa per il centrocampista. Pezzella, già dalla prossima sfida, potrebbe esserci.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Concessioni edilizie e tangenti, intrecci tra massoneria e mafia: il racconto choc del pentito Tuzzolino

    • Cronaca

      A Londra durante l'attentato, l'agrigentino: "Tutti mi dicono di tornare, ma io resto"

    • Sciacca

      Ha paura del cane, sessantenne prende la pistola e gli spara

    • Cronaca

      VIDEO | I reperti dell'antico teatro trovano casa, Caliò: "Gli scavi? Riprenderanno presto"

    I più letti della settimana

    • Akragas così si fa, il Matera dei big perde allo stadio "Esseneto"

    • Il Raffadali rifila un netto 4 a 0 alla Gattopardo giocando in dieci per un'ora

    • Week-end “speciale” per il circolo tennis "Città dei Templi"

    • Il riscatto di Bell Holter, la Fortitudo batte Legnano all'ultimo respiro

    • Tennis, a Claudio Giorgio il torneo provinciale "Road to Foro"

    • Licata, salta Pardo: Napoli dice di no, Brucculeri ci pensa

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento