← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Disagi Ati, il comitato cittadino di Raffadali: "Vergognosa disparità di trattamento"

Via voltano 1 · Raffadali

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il comitato cittadino Raffadalese tramite il suo portavoce Cardella S. esprime sdegno e rabbia nei confronti del gestore idrico noto e dell' ATI. In paese si continuano a registrare quotidianamente in svariati punti rotture da cui affiorano perdite d acqua corrente che allagano le strade. Sempre in paese vige una vergognosa disparità di trattamento tariffario ingiusta . A cui ne l ATI ne il Gestore Commissariato riesce a colmare. Recentemente abbiamo chiesto il blocco della tariffa vista la disparità fra gli stessi concittadini ( chi è fortunato a forfait e chi no a contatore /consumo) e in forza del principio di uguaglianza . L ATI ,in seguito a diffida da me sottoscritta e con altri 200 utenti a consumo ha dato disposizioni in data 11/10/19 per il blocco temporaneo tariffa iniqua su RAFFADALI. Viste le innumerevoli perdite quotidiane e lo spreco d' acqua a carico degli utenti idrici con conseguenti danni al manto stradale Chiediamo il blocco della tariffa a consumo su RAFFADALI Nell' attesa che il gestore efficenti le reti idriche come da convenzione stipulata . Attuando una erogazione continua senza sprechi ed evitare ulteriori costi a carico utenti solo così ha senso fare partire la tariffa ( magari alzando il primo scaglione tariffario fino a 120 MC) Il comitato con i suoi componenti vista la mancanza di risposte di chi di dovere e competenza attuerà per protesta l autoriduzione delle fatture idriche per cui chi munito di misuratore pagherà per equità quanto gli utenti forfettari ( le due tipologie hanno medesimi diritti ). Il portavoce Cardella è sempre stato per l acqua pubblica avendo a cuore da sempre il futuro delle centinaia di dipendenti del gestore idrico e lancia un appello a tutti i Sindaci al fine di riassumerli e far funzionare al meglio la nuova società pubblica. la complessità del servizio idrico integrato da mandare avanti richiede le loro comprovate esperienze lavorative . Il mio obbiettivo era ed è eliminare speculazioni finanziarie da parte di privati sull acqua e salvaguardarla per le future generazioni

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento