← Tutte le segnalazioni

Altro

Albero della Pace epifania di un dialogo interreligioso

Piazza Umberto I, 1 · Comitini

Albero della Pace epifania di un dialogo interreligioso Arriva nel Comune di Comitini l’Albero della Pace Inaugurazione 11 agosto, ore 19.00, presso Palazzo Bellacera COMUNICATO L'Albero della Pace, nuova opera dell’artista architetto Emmanuele Lo Giudice, è un'installazione nomade portavoce di un messaggio di pace e di dialogo. “Dalle macerie dei muri, che nel passato dividevano le varie religioni, nasce un albero. Anche se adesso è ancora giovane e non ha ancora una forma definita, vuole essere già un ponte che unisce e aggrega uomini e pensieri. Nel tempo grazie alla partecipazione di tutti mi auguro possa crescere sempre di più e farsi portavoce di un messaggio comune e partecipativo. Abbracciate alla sua chioma, trovano dimora i simboli di tutte le religioni che insieme dialogano tra loro, in un unico linguaggio di amore e di pace a cui ognuno di noi contribuisce superando le differenze.” L'opera è stata presentata per la prima volta a Palermo il 21 novembre 2016 in Piazza Pretoria, in occasione della Marcia della Pace, alla presenza dell’Arcivescovo Corrado Lorefice, del vice sindaco Emilio Arcuri e di tutti i massimi rappresentati delle varie confessioni religiose del territorio palermitano. L’installazione ha iniziato il suo tour nel Novembre del 2016: prima tappa del suo viaggio itinerante è stato il sagrato della Cattedrale di Palermo, successivamente è stato ospitato dalla Chiesa Anglicana e dalla Chiesa Valdese di Palermo. Dall’11 Agosto 2017, l’opera sarà ospitata dal Comune di Comitini (AG), nella splendida cornice di Palazzo Bellacera. In occasione del suo arrivo, alle ore 19.00 dell’11 Agosto, sarà presente, oltre all’artista Emmanuele Lo Giudice, al responsabile dell’organizzazione dell’evento, Alberto Crampanzano, anche il Sindaco di Comitini Nino Contino e …… . L’installazione, epifania di un dialogo interreligioso, è concepita come un’opera in continua trasformazione e collettiva, capace di modificarsi nel tempo, crescendo e alterando la sua forma in un processo continuo, arricchendone periodicamente la sua materia. Pertanto l’autore Emmanuele Lo Giudice, in collaborazione con l’artista Alberto Crampanzano, invita la comunità e tutti coloro che abbiano voglia di contribuire a questa “crescita”, a recarsi giorno 11 Agosto dalle ore 15:00 presso Palazzo Bellacera con una matassa di filo di ferro da 2mm per costruire e sostenere insieme questo messaggio. L’opera è patrocinata dal comune di Comitini, dall’Ordine degli Architetti di Palermo, dal Museo Riso e dalla Fondazione Orestiadi. Si ringrazia in particolar modo Carmelo Sardegna per il suo mecenatismo e per il suo intenso contributo volto a diffondere e sostenere questo progetto. L’evento è sponsorizzato da: ASUD Onlus, FINESTRAL S.r.l., PATTITOUR, ROBA NICA Laboratorio del gusto, Panificio San Pio Favara, B&B Vento di Scirocco. Emmanuele Lo Giudice logiud@yahoo.com - Mob +39 3284280696 Alberto Crampanzano alberto.crapanzano@libero.it – Mob +39 380 774 1570⁠ Carmelo Sardegna sardegnacarmelo@hotmail.com

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento