Sicurezza scuole Licata, Tardino: "La collaborazione prevalga sul protagonismo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Esprimo soddisfazione per l’ottenimento da parte del comune di Licata del finanziamento di 14.000 euro, 7.000 all’istituto “Badia” e 7.000 al “De Pasquali”, da parte del Ministero dell’Istruzione, per lo svolgimento di verifiche e indagini diagnostiche al fine di garantire la sicurezza degli edifici scolastici pubblici e di prevenire eventi di crollo dei relativi solai e controsoffitti.

Come a molti noto, tale avviso pubblico, fu prontamente segnalato dalla sezione locale della Lega Salvini Premier, che mi onoro di guidare, lo scorso ottobre all’amministrazione comunale di Licata, nella persona proprio del sindaco Galanti. Tale avviso prevedeva, infatti, un contributo a fondo perduto diretto ad enti locali proprietari di edifici pubblici adibiti ad uso scolastico di ogni ordine e grado che ne avessero fatto richiesta al Miur. Un’informazione sconosciuta ai più e che mi ero permessa di segnalare all’Amministrazione comunale licatese.

Sorprende, però, constatare che a finanziamento ottenuto, l’amministrazione comunale, per voce dell’assessore Violetta Callea, non faccia riferimento alcuno alla collaborazione fattiva avuta con il nostro partito e con me medesima.

Pazienza! Fondamentale è, per noi della Lega, che si sia raggiunto l’importante risultato del finanziamento, che consentirà una maggiore sicurezza ai nostri studenti e alla comunità scolastica- se impiegato correttamente e in maniera efficace - e con la speranza che in futuro, però, lo spirito di collaborazione sia presente in maniera reciproca e non si fermi ai soli appelli”. Lo dichiara in una nota Annalisa Tardino, europarlamentare e commissario della sezione cittadina della Lega Salvini Premier.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento