Ztl di San Leone, Nobile e Sollano: "Rivedere la chiusura totale"

I consiglieri comunali chiedono una modifica alle attuali regole imposte per l'area di piazza Giglia

L'area di piazzale Giglia

Zona a traffico limitato a San Leone, i consiglieri Teresa Nobile e Alessandro Sollano chiedono il ripristino della viabilità sul Lungomare Falcone -Borsellino zona piazza Giglia.

"Premesso che condividiamo l’idea della chiusura dell’area, la quale permette di allargare ulteriormente gli spazi a disposizione di quanti decidono di trascorrere in tutta tranquillità la serata all’aperto godendosi il bel panorama che la zona offre - dicono -, non possiamo che constatare che tale chiusura sarebbe stata più funzionale se effettuata ad orari tali da permettere il transito nelle ore mattutine, per poi essere chiusa al traffico dal primo pomeriggio in poi, considerando che è proprio a partire dal pomeriggio che si registra una maggiore concentrazione e frequenza di persone nella suddetta zona. Tale modifica agevolerebbe il traffico che diverrebbe più lineare e scorrevole, si eviterebbe l’afflusso delle auto nelle varie traverse e favorirebbe i mezzi più pesanti in movimento soprattutto nelle ore mattutine per carico e scarico merce".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

  • Due colpi di pistola contro il balcone di casa di un disoccupato, aperta inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento