Sportello postale di Villaseta ancora chiuso, Vullo: "Basta con le prese in giro"

La questione sembrava ormai risolta, invece non ci sono ancora notizie sulla riapertura

(foto ARCHIVIO)

Sembrava tutto risolto, e invece nessuna notizia all'orizzonte sulla riapertura dell'ufficio postale di Villaseta. A denunciarlo è il consigliere comunale di "Uniti per la città", Marco Vullo.
"Non conosco dettagliatamente i motivi del continuo ritardo - dice in una nota - e pregherei Poste italiane ed il sindaco di fornire spiegazioni pubbliche al riguardo in considerazione del fatto che avevano notiziato la cittadinanza di avere trovato la soluzione e che in tempi brevi sarebbe ritornato fruibile l’ufficio di via San Basilio nel vecchio centro commerciale.  Torno a ribadire che il mio interesse e dettato dalla convinzione che la situazione di disagio che vivono molti utenti che frequentano per chiedere un servizio l’ufficio postale di Villaseta sia concreta e reale, in un quartiere dove i servizi a volte si vedono a stento, ed il venire a mancare di quello che ritengo personalmente, anche un presidio sociale, arreca gravi danni e tanti disagi soprattutto alle fasce più bisognose come ad esempio le persone anziane e i disabili. Per tale ragione - conclude - chiedo al  sindaco della città e alla direzione provinciale di Poste italiane agrigentina di fornire dettagli che giustifichino questo ritardo e soprattutto che diano dati certi rispetto alla riapertura dell’ufficio postale di Villaseta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento