Terrana: "L'Udc in Sicilia punti sul lavoro e sulla valorizzazione del territorio"

Il responsabile nazionale degli enti locali del partito spiega gli obiettivi da raggiungere nell'Isola

Decio Terrana

L'Udc in Sicilia punterà alla valorizzazione del territorio, contro la fuga degli imprenditori e dei "cervelli". Lo ha assicurato il responsabile nazionale degli enti locali dell'Udc, il grottese Decio Terrana.

"L'Usc siciliano - ha dichiarato Terrana in una nota - ha l’obiettivo di ricostruire un tessuto socio culturale di matrice cristiana fortemente ispirato ai valori espressi dalla dottrina sociale della Chiesa quali la tutela della vita, la centralità dell’uomo, la salvaguardia della famiglia, la ricerca e la tutela del lavoro, la dignità del lavoro e dei lavoratori, la funzione sociale del capitale, la promozione dello studio e della ricerca come servizio all’umanità e l’armonia tra le diverse classi sociali".

"L'Udc siciliano affronterà, con esperti di vari settori, - prosegue Terrana - le tematiche relative al lavoro e all’occupazione, alla fuga degli imprenditori e dei cervelli, alla eliminazione del numero chiuso nelle università, alla rivalutazione dell’agricoltura, del turismo, dei prodotti tipici siciliani, delle banche di credito cooperativo e delle banche popolari perché questo tipo di banche hanno l’obiettivo di sostenere l’economia del territorio dove operano. Inoltre, saranno affrontate con la massima attenzione e delicatezza la rivalutazione delle strutture sanitarie ed il completamento del personale sanitario (medico e paramedico) in atto completamente insufficiente".

"Particolare attenzione - aggiunge l'esponente Udc - sarà utilizzata per studiare la sicurezza dei cittadini,  l’assistenza alle famiglie bisognose ed in difficoltà e per la promozione e valorizzazione dei giovani da inserire nel mondo del lavoro e nella pubblica amministrazione ormai senza personale o con personale anziano e demotivato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento