Riduzione delle indennità della Giunta, maggioranza fa cadere il numero legale

E'accaduto ieri sera non appena l'opposizione ha avanzato una mozione che mira a ridurre i costi dell'amministrazione che oggi percepisce il massimo previsto dalla legge

In consiglio comunale si tenta di trattare il punto della riduzione delle indennità di sindaco e dei componenti della Giunta, ma la maggioranza fa mancare il numero legale e la seduta salta.

E' avvenuto ieri sera: dopo poco meno di due ore di lavori i compontenti dell'opposizione hanno presentato  una mozione, chiedendo che venisse inserita all'ordine del giorno, con la quale gli stessi avanzano all'Amministrazione la richiesta di sforbiciare "significativamente" le proprie indennità, oggi al massimo consentito dalle norme. Questo, dicevano i consiglieri, per dare un "segno tangibile" ai cittadini, oggi "alle prese con il pagamento di tasse esose", che potrebbero venire "incoraggiati ad operare come 'protagonisti civici' solo a seguito di un esemplare diminuzione degli emolumenti" della politica.

Carlisi: "Gambe in spalla della maggioranza"

Una scelta che, scrivono ancora i consiglieri, sarebbe comunque incoraggiata da quanto disposto dalla Corte dei conti (che non ha mai parlato di indennità, ma chiede comunque di ridurre la spesa complessiva dell'ente) e sarebbe consona visti i tempi vissuti dalla città.

Non c'è stato nemmeno il tempo di votare l'inserimento del punto all'ordine del giorno che metà aula è letteralmente scomparsa, lasciando i banchi della maggioranza vuoti e facendo cadere il numero legale all'improvviso nonostante vi fossero anche altri punti da trattare. Un atteggiamento che nessuno ha giustificato, per quanto sia evidente dalle riprese in streaming dei lavori che l'allontanamento sia stato volontario non appena la questione è stata sollevata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento