Porto Empedocle pensa in grande, Di Betta: "L'estate 2019 segnerà una svolta epocale"

L'assessore al turismo si rivolge agli esercenti di Lido Azzurro. Non solo, la città marinara, è pronta a presentare un cartellone eventi

"Un lavoro eccezionale". E' così che Salvatore Di Betta, assessore al turismo del Comune di Porto Empedocle, si rivolge agli esercenti di Lido Azzurro.  L'assessore, dunque, parla di un restyling completo, ed inoltre, di un cartellone eventi pronto a divertire gli empedoclini.

"L'estate  - spiega Di Betta -  segnerà una svolta epocale per i residenti e i turisti. Infatti, già dal 28 giugno con l’inaugurazione del lungomare Nettuno, ci sarà un netto restyling rispetto al passato con una location accogliente, funzionale e moderna. Abbiamo allestito - continua l’assessore-  un programma estivo di tutto rispetto nella massima condivisione con tutte le attività produttive. Posso dire - spiega Di Betta - che ci saranno in calendario almeno 15 eventi che daranno linfa e impulso positivo e un rilancio sostanziale in termini economici e di immagine. Un ringraziamento deve andare inoltre al direttore artistico per aver lavorato incessantemente a un calendario di eventi di vario tipo e genere che sicuramente non deluderà nessuno. Sinergia e condivisione dimostrano ancora una volta che questa amministrazione Carmina è aperta al dialogo e alle problematiche  e si può discutere e trovare le soluzioni per agevolare attività economiche e turistiche che alla fine portano a benefici economici e di forte scossa culturale e commerciale per tutto l’ambiente. Questa amministrazione ha mostrato alla stessa stregua l’ interesse e la  disponibilità per i commercianti di via Roma,Piazza Italia e tutto il centro storico del nostro amato paese,però a oggi dobbiamo constatare un atteggiamento  poco collaborativo e di scarsa sensibilità al dialogo e al confronto da parte delle attività commerciali. La maggior parte dei quali però finora ha disertato ben 3 convocazioni ufficiali come se si volessero mettere fuorigioco da soli, senza neanche tentare un confronto sano e costruttivo. Da parte nostra c’è ancora la consapevolezza,soprattutto se c’è la volontà dell’altra parte a margini per recuperare questo blackout e organizzare una estate ricca di eventi e di appeal per i turisti e giovani a condizione,che ci si possa finalmente incontrare e andare avanti.La nostra porta rimane aperta, aspettiamo un segnale tangibile dei commercianti per dare un marchio e un segnale di una stagione estiva che veda anche il centro storico pullulante di gente e di eventi secondo una tradizione che noi vogliamo mantenere intatta”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento