Troppi randagi in giro per la città, Iacolino: "Serve un piano straordinario di interventi"

Il presidente della commissione consiliare alla Salute di palazzo dei Giganti ha lanciato un appello al sindaco Lillo Firetto

"La presenza di cani randagi in giro per la città, e in luoghi aperti al pubblico, è un fenomeno presente da tempo sul quale gli interventi comunali tardano ad arrivare. Pur trattandosi di animali generalmente docili in cerca di cibo e protezione, succede talvolta che la loro presenza in  branchi può suscitare, come è accaduto, smarrimento e preoccupazione specialmente in bambini ed anziani. Malgrado la legge imponga ai comuni tutela ed assistenza nei confronti dei cani randagi, sono carenti i rifugi adeguati e pertanto difficilmente praticabili le sterilizzazioni. Serve allora un piano straordinario di interventi che garantisca sicurezza ed incolumità ai cittadini e la dovuta assistenza nei confronti della popolazione canina randagia". Lo scrive Giorgia Iacolino, presidente della commissione consiliare alla Salute di palazzo dei Giganti.

Iacolino lancia un appello al sindaco Lillo Firetto: "Predisponga, senza ulteriore indugio, il piano straordinario di intervento prevedendo adeguate risorse economiche ed in stretto raccordo con i servizi Veterinari dell'azienda sanitaria di Agrigento che è pienamente disponibile a supportare l'azione comunale lungamente attesa". 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento