Rinvio delle elezioni provinciali, non è ancora detta l'ultima parola

La prossima settimana annunciato un provvedimento da parte del Governo regionale, intanto il Libero consorzio prosegue con le procedure

Il palazzo di Provincia

Libero consorzio  di Agrigento, il rinvio delle elezioni per il rinnovo di Consiglio e presidenza non è ancora definitivo e nel frattempo gli uffici elettorali continuano il loro lavoro.
Sì perché se come noto, con un vero e proprio “blitz”, all’Ars si è approvato uno spostamento al 2020 delle elezioni di secondo livello per ridare la governance politica agli enti di area vasta, questo provvedimento ad oggi non è stato ancora pubblicato nella gazzetta ufficiale e, di fatto, non è ancora operativo. Così il presidente della Regione ha annunciato già per la prossima settimana l’approvazione di un nuovo emendamento che rimetterebbe la lancetta dell’orologio indietro ri-fissando per fine giugno le elezioni.
Così nel frattempo la burocrazia continua il proprio lavoro. Proprio ieri l’ufficio ha pubblicato ad esempio il corpo elettorale e le regole di applicazione del principio di ponderazione con cui il voto di ogni singolo consigliere comunale e sindaco verrà applicato.
In totale, dice il Libero consorzio, i votanti saranno 626. Di questi solo 131 rientrano nella fascia dei comuni più grandi (cioè più di 30mila abitanti) ma sono anche quelli che hanno il valore di ponderazione più alto (ogni voto va quindi moltiplicato per questo numero), cioè 267. Un dato, anche questo, leggermente diverso da caso a caso, perché ad esempio i Comuni che hanno rinnovato le proprie amministrazioni più di recente hanno un numero inferiore di consiglieri che va quindi “compensato”. Numeri alla mano i centri più grandi, insieme ai 127 consiglieri e sindaci dei centri tra 10mila e 30mila abitanti (ponderazione 127/234), potrebbero già da soli decidere per tutti, votando dei propri candidati che otterrebbero, aritmeticamente la maggioranza necessaria.
Sempre che si voti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento