Scoppia la protesta dei "paninari", Nuccia Palermo: "Al fianco delle famiglie"

Caos al consiglio comunale, gli ambulanti hanno voluto fare sentire le loro ragioni

Foto archivi

Sono loro, i cosiddetti paninari di Sanleone, i protagonisti del Consiglio comunale di questa sera che hanno chiesto aiuto a voce alta dopo essere stati multati ed aver subito il sequestro dei mezzi lavorativi durante la giornata di ieri.  Il motivo sembra essere relativo ai posti previsti dall'apposito Regolamento Comunale per le aree commerciali votato dal consiglio comunale nel 2005 e non tenuto in considerazione dall'attuale Amministrazione. Ad accogliere la loro istanza tutto il Consiglio Comunale tranne Forza Italia. 

"Sono senza parole - commenta il Capogruppo della Lega nonché prima firmataria dell'atto di indirizzo che ha permesso di trattare la problematica che non era all'ordine del giorno, Nuccia Palermo - Dobbiamo capire come sia possibile che il consiglio voti un regolamento che oggi sembra essere considerato carta straccia. Se ci sono delle responsabilità andremo fino in fondo. Noi siamo e restiamo al fianco di questi padri di famiglia in consiglio ed in tutte le sedi istituzionali necessarie".

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento