Scoppia la protesta dei "paninari", Nuccia Palermo: "Al fianco delle famiglie"

Caos al consiglio comunale, gli ambulanti hanno voluto fare sentire le loro ragioni

Foto archivi

Sono loro, i cosiddetti paninari di Sanleone, i protagonisti del Consiglio comunale di questa sera che hanno chiesto aiuto a voce alta dopo essere stati multati ed aver subito il sequestro dei mezzi lavorativi durante la giornata di ieri.  Il motivo sembra essere relativo ai posti previsti dall'apposito Regolamento Comunale per le aree commerciali votato dal consiglio comunale nel 2005 e non tenuto in considerazione dall'attuale Amministrazione. Ad accogliere la loro istanza tutto il Consiglio Comunale tranne Forza Italia. 

"Sono senza parole - commenta il Capogruppo della Lega nonché prima firmataria dell'atto di indirizzo che ha permesso di trattare la problematica che non era all'ordine del giorno, Nuccia Palermo - Dobbiamo capire come sia possibile che il consiglio voti un regolamento che oggi sembra essere considerato carta straccia. Se ci sono delle responsabilità andremo fino in fondo. Noi siamo e restiamo al fianco di questi padri di famiglia in consiglio ed in tutte le sedi istituzionali necessarie".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Sparano sulla slot machine e rapinano il bar": arrestato un 33enne

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento