Progetto "Girgenti", si innesca lo scontro tra Sodano e Firetto

Botta e risposta tra il primo cittadino di Agrigento e il deputato del M5S sul Bando Periferie

Michele Sodano

Botta e risposta tra il deputato nazionale del M5S Michele Sodano e il sindaco di Agrigento Lillo Firetto sul bando periferie. Se il deputato Sodano questa mattina aveva dichiarato che: "Il Governo non ha alcuna intenzione di interrompere i finanziamenti del Fondo Periferie per i programmi in corso. Ritengo il suo attacco, a seguito delle rassicurazioni del Governo e del Premier Conte, del tutto politico e strumentale". Firetto risponde senza mezzi termini alle accuse: "Onorevole, notoriamente i sacchi vuoti non stanno in piedi. Lei, nella migliore delle ipotesi, non ha informazioni corrette!".

Naufraga il progetto "Girgenti", Firetto: "Faremo causa al Governo Conte"

Sodano: "Il Governo garantisce i finanziamenti"

"Ci dica se i progetti per Girgenti sono esecutivi o meno - prosegue Sodano - . Se il Comune di Agrigento ha lavorato nei tempi e nelle modalità previsti della legge, i 6 milioni di finanziamento pubblico (da aggiungersi agli 11 di finanziamento privato, per un totale di 17 e non 33 milioni come da lei affermato) sono assicurati al 100%. Viceversa, se l’amministrazione non ha fatto approvare i progetti in maniera esecutiva, nel rispetto della circolare che obbligava i comuni a farli vidimare entro il 15 settembre dalla Corte dei Conti, c’è una grave inadempienza del Comune di Agrigento a cui lei dovrà rispondere ad ogni singolo cittadino. In questo caso non può scaricare alcuna responsabilità al Governo che ha garantito i finanziamenti e deve riconoscere di non aver gestito il Bando con la giusta solerzia". 

"A differenza delle altre amministrazioni, dai documenti a me pervenuti - afferma ancora Sodano - risulta che Agrigento sia uno dei pochissimi comuni, tra i 120 in graduatoria nel Fondo Periferie, che allo stato attuale ha zero progetti esecutivi approvati. Il lavoro meticoloso di cui parla in che termini si è svolto? Mi sembra che il suo grido di allarme non sia altro che un atto strumentale volto a nascondere le responsabilità della sua amministrazione sulla terribile situazione che Agrigento sta vivendo, dalla stato di reale abbandono delle periferie fino all’esplosione dell’emergenza rifiuti. Rilancio la domanda attendendo la più celere risposta possibile: I progetti di Girgenti sono stati resi esecutivi, approvati secondo l’iter prescritto, o in due anni sono rimasti allo stadio iniziale?".

"Se i progetti ad Agrigento non verrano finanziati è solo ed esclusivamente a causa dell’inefficienza dell’attuale macchina amministrativa a cui lei è a capo. C’erano dei termini ben precisi entro quando fare avanzare i progetti, termini che comuni come Siracusa, Caltanissetta, Catania e Palermo hanno rispettato, comuni che nella graduatoria sono dopo Agrigento ma che riceveranno ogni singolo euro del Bando Periferie", conclude il deputato.

Virone: "Sodano schierato contro la città di Agrigento"

Firetto: "Il Governo blocca i finanziamenti" 

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Firetto che ha precisato, rivolgendosi direttamente al deputato Sodano e rimandando al mittente le critiche espresse in relazione all'esecutività dei progetti relativi al Bando Periferie: "Onorevole, notoriamente i sacchi vuoti non stanno in piedi. Lei, nella migliore delle ipotesi, non ha informazioni corrette! Ignora, tra l'altro, che il Bando periferie finanziava anche la redazione degli esecutivi - continua Firetto. Trascura che il Governo ha bloccato le relative procedure. Bloccato! Agrigento già dispone di taluni progetti esecutivi. Chiedo al capo del Governo, Conte, se e quando potrò appaltare le opere e i servizi di riqualificazione urbana. La stessa domanda rivolgono altri 330 sindaci, tra cui alcuni della Lega e del M5s, tutti sul piede di guerra per difendere le periferie e le aree degradate delle loro città".

Cisl: "I politici locali non sembrano interessati"

Cgil: "Uno scippo intollerabile"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • Incidente a San Leone: auto contro un muro, perde la vita un 32enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento