Tesseramento Pd, Giovanni Panepinto: "Inseriti 150 nomi, sono disgustato"

"Purtroppo - dice l'ex sindaco - non si sono ristabilite dopo il commissariamento e le elezioni di Zingaretti regole trasparenti e democratiche"

Giovanni Panepinto

"Da tesserato del partito democratico provo nausea a constatare che il commissario Lo Sacco ha inserito 150 tesserati che non erano nell'elenco del 7 gennaio scorso". 

A lanciare una pesante denuncia nei confronti della struttura commissariale del partito è l'ex deputato regionale e leader della corrente "Fianco a Fianco", Giovanni Panepinto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da 1350 si passa a 1500 tesserati oltre alle tessere dei Giovani democratici nella provincia di Agrigento - dice -. Sono state torturate tante persone perbene a stare su una complicata piattaforma on line e riprovare diverse volte per avere la tessera del Pd e poi scoprire una altra 'lista' di tesserati fatti dopo la scadenza del 7 gennaio 2020. Purtroppo - continua - non si sono ristabilite dopo il commissariamento e le elezioni di Zingaretti regole trasparenti e democratiche. Mi rammarico che Lo Sacco sia stato al servizio di un progetto preciso fare il congresso dei Dem con la  sola partecipazione della sinistra del Pd. Si potrebbe dire che il Lupo perde il pelo ma non il vizio. Lo Sacco e chi lo ispira, ha dato un cattivo esempio in una terra dove il Pd dovrebbe essere di esempio alla società siciliana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento