Riaprono le scuole, Malluzzo: "Lavorare per risolvere le criticità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Oggi credo sia necessario ed importante incentivare i ragazzi verso lo studio. Investire sulla scuola, vero “centro permanete” di formazione e di cultura nonché “palestra” capace di formare gli studenti ad affrontare il futuro, il domani - purtroppo - incerto, rappresenta una priorità.

La scuola ha la capacità di porre “il seme” della cultura nei nostri ragazzi e di gettare  - così - le basi per la formazione dei cittadini e per una futura classe dirigente dotata di mentalità critica e aperta alle innovazioni di una società in continuo mutamento. Ma, soprattutto capace di alimentare i principi e i valori fondamentali che non devono mai venir meno.

Purtroppo, nella nostra comunità di Palma di Montechiaro, che mi onoro di servire come Consigliere Comunale, si registra un alto tasso di povertà e di famiglie che - e lo dico con molta rabbia e tristezza - non riescono ad arrivare alla fine del mese né riescono a garantire una giusta istruzione ai propri figli, con difficoltà persino nell’acquisto dei libri di testo su cui studiare. Tutto questo non fa altro che alimentare una forte dispersione scolastica, creando una vera e propria “perdizione” di chi dovrebbe essere il futuro della società! 

È lodevole il gesto fatto da parte della Regione Siciliana ed in particolare dall’Assessorato Regionale all’Istruzione.

È stata predisposta infatti, dallo stesso, una circolare (n.19 del 30.07.2019) che prevede le procedure per l’erogazione degli stanziamenti destinati alla fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo per le famiglie con basso reddito. 

Le famiglie in questione sono quelli che hanno figli frequentanti le classi di primo grado e di secondo grado nelle scuole statali. Chiederò, in merito, di darne massima pubblicità.

Oggi le istituzioni tutte - comprese quelle locali - devono assumere un grande impegno verso il mondo della scuola attraverso il confronto costante con i Docenti (deputati alla formazione dei ragazzi), con i Dirigenti Scolastici e con gli operatori della scuola.

Negli istituti scolastici della nostra comunità, indubbiamente, vi sono numerosi problemi che non possono essere oggetto di una azione istituzionale “sorda”: è necessario avviare i giusti tavoli di confronto per aprire il dibattito sui vari problemi. Oggi, chi - come me - ha preso un impegno solenne con la comunità deve farsi “portavoce” di tutte quelle necessità espresse dagli alunni e dalle famiglie. 

Personalmente, nella mia qualità di Consigliere Comunale, incontrerò in questo nuovo anno scolastico, i dirigenti delle nostre scuole e cercherò di comprendere quali siano le criticità presenti e, nei limiti delle mie possibilità, notizierò le autorità competenti.

Ascoltare il mondo della scuola è fondamentale, perché è lì che si trova il futuro!

Colgo l’occasione per augurare un buon anno scolastico a tutti i nostri ragazzi che fra poco siederanno tra i banchi di scuola.

In bocca al lupo e, ancora, buon anno scolastico: siate sempre liberi, curiosi e amanti dello studio; esso rappresenta un grande “strumento” contro la sopraffazione, le ingiustizie e contro chi vorrebbe una classe dirigente soggiogata e non capace di guardare la realtà con occhio critico. 

Salvatore Malluzzo, consigliere comunale di Palma

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento