Palma candidata a capitale della cultura, Pullara: "L’audizione ha avuto dei risvolti molto positivi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Tra le città candidate a capitale della cultura c’è anche la città agrigentina di Palma di Montechiaro. In un incontro con il sindaco Stefano Castellino ed il presidente del consiglio comunale Domenico Scicolone ho manifestato la mia completa collaborazione per sostenere a 360°, e nelle opportune sedi, l’importante progetto. A comunicarlo è l’On. Carmelo Presidente popolari Autonomisti all’Ars.

A tal proposito – continua Pullara - e riconoscendo l’importanza del progetto, personalmente mi sono fatto promotore di richiedere una audizione presso la V commissione Cultura, Formazione e Lavoro, che si è svolta il 12 febbraio scorso, con lo scopo di rappresentare ed approfondire le principali iniziative finalizzate a sostenere la candidatura di Palma di Montechiaro, quale Capitale della Cultura nel 2021.

Al netto del risultato finale, che ovviamente mi auguro sia in senso positivo, è comunque un percorso importante che permette alla città di Palma di Montechiaro e dei paesi Agrigentini dell’hinterland di poter beneficiare di un rilancio turistico culturale che vedrebbe impegnate le comunità cittadine alla ricerca è progettazione di eventi culturali di alto profilo e di grande attrattiva turistica a livello nazionale ed internazionale.

All’audizione erano presenti, oltre al sottoscritto e gli altri deputati componenti della commissione con il presidente On. Sammartino, il Sindaco del Comune di Palma di Montechiaro, Ing. Stefano Castellino,Il Presidente del Consiglio Comune di Palma di Montechiaro, dott. Domenico Scicolone, i tre rappresentanti del Gruppo di lavoro appositamente costituito dall’Amministrazione comunale di Palma di Montechiaro, il capo di gabinetto dell’assessorato al turismo e il capo della segreteria tecnica dei beni culturali della regione.
Durante l’audizione il sindaco di Palma di Montechiaro Castellino, con puntualità e con passione ha spiegato i motivi che hanno portato gli amministratori a candidare Palma a città capitale della cultura, sottolineando con dovizie di particolari le origini storiche della città risalenti ai Tomasi di Lampedusa che sono stati propulsori di cultura non sono in tutta la regione e in Italia ma anche a livello internazionale. I rappresentanti degli assessorati ha sottolineato che la regione non era a conoscenza ufficialmente della candidatura di Palma di Montechiaro se non attraverso la stampa.         

L’audizione – continua l’onorevole - che ha avuto dei risvolti molto positivi, ha evidenziato due proposte interessanti avanzate dallo stesso sindaco di Palma e condivise da me e dalla commissione, che consistono nel proporre un contributo, la cui somma è da stabilire, da assegnare al vincitore tra le città siciliane che partecipano a Città capitale della cultura e prevedere nei prossimi anni ad individuare un sola città partecipante alla competizione nazionale avendo cosi il supporto indiscusso di tutta la regione, processo già in atto in altre regioni d’Italia.

Sono contento – conclude Pullara – di aver dato questo importante contributo con la proposta dell’audizione e rinnovo la mia disponibilità e faccio i miei complimenti al Sindaco Castellino e alla sua squadra che sta amministrando il comune in modo virtuoso, esempio seguito purtroppo da pochi sindaci, con la volontà ed il desiderio di riportare Palma di Montechiaro verso una nuova rinascita e lo testimonia la scelta di candidarla a Città della Cultura 2021.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento