Comune, Gibilaro: "Firetto riduca le sue indennità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Il sindaco nel corso della seduta dedicata alla relazione annuale ha dichiarato che la sua amministrazione a titolo d'indennità percepisce meno della precedente amministrazione. Niente di più falso. Ad onor del vero e della completa intelligenza la precedente amministrazione percepiva il 50% in meno rispetto alle indennità percepita dall'attuale amministrazione". Lo scrive il consigliere comunale Gerlando Gibilaro, in una nota. 

"Piuttosto, - prosegue Gibilaro - invece vogliamo sapere, alla luce delle criticità finanziarie dell'ente, se l'amministrazione Firetto pro tempore, intende ridursi almeno del 50% le indennità percepite e revocare gli incarichi retribuiti all'ingegner Lumera e al dottor Rosso (ad oggi contrari all'art. 90 del Decreto Legislativo 267/2000,integrato dal comma 4 dell'art. 11 del Decreto Legge 90/2014 convertito in Legge 114/2014 e alla Determinazione Sindacale n°108 del 21.07.2015)".

"Gli agrigentini - conclude - pur pagando i tributi locali ai massimi livelli previsti dalla Legge senza ottenere servizi adeguati agli standard europei, per effetto della armonizzazione contabile hanno subito altresì, per i prossimi trenta anni, ogni anno un taglio di 1.300.000 euro ai servizi essenziale senza fiatare. Lacrime e sangue solo sulle spalle degli agrigentini". 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento