Nuova sede per i Volontari di strada, Vullo: "Nessuno di appropri di meriti non suoi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Con la presente il sottoscritto Marco Vullo Consigliere Comunale di Agrigento, intende ringraziare pubblicamente l’Associazione Volontari di Strada Onlus per aver dimostrato in questi anni, grande spirito di appartenenza al quartiere di Villaseta.

Mi piace ricordare le iniziative dello scorso Natale fatte con tanto impegno e sacrificio da parte dei volontari guidati da Anna Marino, che continua senza tregua in favore degli ultimi e dei bisognosi, oggi coronata con l’apertura di una sede distaccata nel popoloso quartiere di Villaseta e soprattutto in quel Centro Commerciale abbandonato all’incuria e al degrado.

Vullo scrive “ Anche io sono un Volontario di Strada, componente dell’organo direttivo, onorato di far parte di questa Associazione….. e di certo so i motivi che hanno portato i Volontari di Strada a Villaseta… e cioè avere ascoltato il grido di allarme di tante persone in difficoltà, sopperendo nei limiti del possibile alle lacune della politica, delle amministrazioni passate ed di quella attuale, Politica di cui anche io faccio parte e che da sempre ha fatto finta di non vedere i tanti problemi del quartiere, ricordandosene soltanto in campagna elettorale, ovviamente ciascuno di noi cerchi di fare le proprie riflessioni e si faccia un esame di coscienza ”

Vullo Continua : “ non è accettabile vedere il post su faceboock pubblicato dal Deputato Regionale On. Di Caro, trovatosi li per caso, alla inaugurazione della nuova sede di Villaseta, definendo i Volontari di Strada (una potentissima lobby) arrogandosi anche la briga di appropriarsi il fatto (abbiamo inaugurato), a mio modesto modo di vedere anche se magari non è stato fatto con malizia si è persa un’occasione per fare silenzio “.

“ Occasione persa anche per il Sindaco che nell’intervista fatta dal Direttore di TVA, ha parlato di impegno dell’amministrazione comunale sottolineando una grande manovra di aggressione alla povertà facendo riferimento alla SIA e al RDC, manovre queste, varate come tutti sanno dal governo nazione e non di certo dall’assessorato ai servizi sociali del Comune di Agrigento, che a mio personalissimo modo di vedere oserei dire a svolto in questi anni di amministrazione Firetto una scarna azione di lotta alla povertà.”

La povertà e anche quella di chi non ha un pezzo di pane da mangiare, una casa dove stare, una bolletta da pagare, un defunto da seppellire e tanto altro…. che non si può fronteggiare solo e soltanto con i cantieri di servizio, pensando…. sbagliando, che sia compito delle associazioni di volontariato presenti in città occuparsene. L’amministrazione deve essere più attenta a queste dinamiche considerando anche di fare interventi diversi che mirino alla risoluzione delle tante dinamiche legate alla povertà stessa, avendo maggiore cura dei quartieri satellite come quelli di Villaseta perché troppo spesso lo status di bisogno è anche legato ad un territorio coincidendo con il degrado ambientale e strutturale di quel posto a cui il comune dovrebbe dare risposte e che l’amministrazione in questi anni si è limitata soltanto a fare interventi minimali e di facciata.

Vullo conclude dicendo : “ nessuno si appropri di meriti che non ha “ facciamo tutti la nostra parte, che soprattutto sé fatta in silenzio, assume la vera caratteristica dei sacri principi del volontariato “

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento