Intitolazione di una villetta a Peppino Impastato, scoppia la polemica a Grotte

Il gruppo del Movimento 5 Stelle accusa la maggioranza di aver voluto dedicare la struttura del belvedere alle "Madri costituenti"

Peppino Impastato

Una villa comunale dedicata alla memoria di Peppino Impastato? Scoppia la polemica a Grotte. Ad aver avanzato la proposta, attraverso una mozione, erano stati nei mesi scorsi i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, che, oggi, denunciano come a loro dire il Consiglio comunale sia "corso ai ripari pur di non intitolare la villetta Belvedere" al fondatore di "Radio Aut". 

"Il gruppo consiliare del M5S di Grotte - dice una nota - ha presentato, nel mese di luglio, una mozione per intitolare a 'Peppino Impastato' la villa comunale Belvedere. Nella seduta del 10 settembre 2019 un esiguo numero di consiglieri (5, tutti della maggioranza), durante i lavori presentano ed approvano una mozione per intitolare la suddetta villetta comunale alle “madri costituenti”. La minoranza non si è presentata per protesta. Sorge il dubbio - concludono - che pur di non fare una intitolazione ad una vittima di mafia siano corsi ai ripari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento