Grotte, dopo le polemiche si torna a parlare di "Democrazia partecipata"

Sono passati otto mesi dalla discussione che aveva sollevato parecchie questioni, con il movimento 5 stelle insorto

Il Comune di Grotte

Dopo otto mesi si torna a parlare di democrazia partecipata a Grotte. La questione si era infatti interrotta nel febbraio scorso, quando il Movimento 5 stelle del paese, che non ha esponenti all'interno del consiglio, aveva proposto altre idee per spendere i quasi 18mila euro previsti in bilancio. Se l'intenzione dell'amministrazione comunale era infatti quella di destinare le somme per i festeggiamenti pasquali o per le attività sportive, sociali o culturali, sia i consiglieri di opposizione del gruppo "Grotte libera e solidale" che gli esponenti del Movimento 5 stelle, hanno avanzato altre idee come il sostegno alle famiglie, il potenziamento delle videosorveglianza e altro ancora.

L'accesa discussione ha portato il consiglio a rinviare il punto che verrà ripreso domani, venerdì 29 settembre, alle ore 19:30, nella sala consiliare, per discutere con le associazioni del territorio l'utilizzo delle somme (17.600 euro) per poi essere discussa ancora in consiglio comunale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento