Firetto torna a "flirtare" con Forza Italia, faccia a faccia al Comune

Intercettati al secondo piano di palazzo dei Giganti alcuni maggiorenti del partito locale, con il sindaco l'assessore regionale Marco Falcone

Il sindaco Lillo Firetto

A destare sospetti erano state prima le posizioni in aula, stranamente molto "morbide" rispetto al passato. Poi, dopo settimane di chiacchiericcio, i primi segnali visibili. Forza Italia sembra sempre più vicina ad un accordo con il sindaco Lillo Firetto.

Valanga di debiti fuori bilancio, nuove grane per l'amministrazione

Quest'ultimo, nelle scorse settimane, aveva cercato attraverso il proprio staff un contatto diretto con il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, e, onostamente, non sappiamo se questi - tra gli uomini più quotati dentro il partito di Berlusconi - gli abbia aperto le porte. Più concreta e certa è la presenza, in tarda mattinata, di una delegazione Forzista al Comune, che attendeva di incontrare il sindaco. Tra questi, l'empedoclino Filippo Caci, oltre che l'ex consigliere comunale Simone Gramaglia e l'ex componente della Cassa Edile Arsenio Coiro. L'incontro fisico, con questi ultimi, non si sarebbe comunque tenuto, giacché il sindaco si era già seduto con l'assessore regionale alle Infrastruttura Marco Falcone, ad Agrigento per parlare, anche, di raddoppio della statale 640.

Rimpasto in Giunta? Forza Italia si smarcava: "Saremo opposizione costruttiva"

Un confronto per discutere di cosa? Tra le cose, la collaborazione in vista delle amministrative 2020 (essenziale è per Firetto rompere il fronte di un'eventuale, anche se difficile, alleanza Di Mauro-Gallo) ma anche più semplicemente della situazione al Consiglio comunale, dove attualmente il primo cittadino è in carenza di numeri e rischia che la mancata approvazione del bilancio entro i termini possa portare il Comune al dissesto finanziario. Un quadro complesso e in evoluzione che è però segno di una enorme debolezza politica, essendo passati da una linea di scontro frontale con ogni lista avversaria a un "lavoriamo per il bene della città" che ha uno strano profumo di "ammuina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento