Regione, è il momento della scelta degli assessori: in lizza 3 agrigentini

Fra coloro che si professano ben informati, vengono dati come "papabili" Margherita La Rocca Ruvolo, Roberto Di Mauro e Vincenzo Giambrone 

Il neo presidente Nello Musumeci e Margherita La Rocca Ruvolo

Non saranno assessori "tecnici", ma uomini della politica. E questa è già la prima - acquisita da tempo - certezza. Composta l'Ars, inevitamente, c'è da scegliere - anche se tre nominativi sono stati già fatti: Gaetano Armao, Roberto Lagalla e Vittorio Sgarbi - gli assessori del neo presidente Nello Musumeci. La "partita" è, naturalmente, ancora tutta aperta. Saranno decisive le prossime ore o i prossimi giorni. Questo non è altro che il momento delle ipotesi fra "papabili" o meno.

Roberto Di Mauro-4

Otto deputati agrigentini, ecco chi sono e cosa hanno fatto 

Nel turbinio di voci politiche, si fanno - ma non sono dati certi ed ufficiali - anche i nomi di tre agrigentini. Nomi che si rincorrono anche con una certa insisistenza. Fra i "papabili" assessori di Nello Musumeci vengono fatti i nomi dei deputati, eletti all'Ars, Margherita La Rocca Ruvolo che è anche il sindaco di Montevago, e quello di Roberto Di Mauro, già sindaco di Agrigento. Si fa però, e con insistenza appunto, anche il nome dell'attuale sindaco di Cammarata Vincenzo Giambrone. Sembrerebbe, infatti, che vi sia stata una promessa: "Agrigento avrà un assessore regionale di Forza Italia".   

Le preferenze dei candidati agrigentini all'Ars

INTERVISTA: Vincenzo Giambrone "Alfano? Un capitolo chiuso"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Grazie alla spontanea generosità dei miei amici e simpatizzanti ho conseguito un ottimo risultato, che è andato ben oltre ogni possibile previsione, nonostante la difficile campagna elettorale che ci ha visti molto impegnati. Nella qualità di coordinatore provinciale di Forza Italia, in un momento di comprovata difficoltà nella composizione della lista dei candidati, con vero senso di responsabilità e sincero spirito di appartenenza, mi son dovuto candidare - ha scritto Vincenzo Giambrone - poche ore prima della presentazione delle liste elettorali. In meno di un mese, il brillante risultato ottenuto è sotto gli occhi di tutti. Ora, in Forza Italia di Agrigento, siamo certi che verrà posto in essere l'impegno ufficialmente assunto dall'onorevole Gianfranco Micciche', che Agrigento dovrà avere un assessore regionale. Noi abbiano ottemperato agli impegni assunti, raggiungendo risultati elettorali lusinghieri e superiori alle previsioni della vigilia, nonostante in provincia vi fossero candidati assai forti: 11 (undici) deputati tra ex ed in carica in corsa per 6 (sei) posti. Grazie ancora a tutte le persone che, in questa competizione elettorale, hanno sostenuto Forza Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento