Agrigento torna in Europa: non c'era un parlamentare a Strasburgo da 6 anni

L'ultimo concittadino ad avere questo ruolo è stato Salvatore Iacolino, che però mancò l'appuntamento del 2014

Il parlamento europeo

L'ingresso al Parlamento europeo di Pietro Bartolo con il Pd e Annalisa Tardino con la Lega porta con sè una novità comunque rilevante: il ritorno della politica agrigentina in Europa. Anche se questa viene dalla "provincia".

Lega primo partito delle Pelagie, Salvini: "Lampedusa e Riace i modelli: entra chi ha il permesso"

Si perché sono i dati a dirci che l'ultima volta di un agrigentino a Strasburgo era stato il 2014, con l'uscente - e non riconfermato - Salvatore Iacolino. Alle elezioni si presentarono comunque diversi "pezzi da 90", a partire dall'allora sindaco di Agrigento Marco Zambuto (66.205 voti) e poi lo stesso Salvatore Iacolino (40.360 voti) oltre che il senaotre Guseppe Marinello (24.128 voti) e la già senatrice Angela Maravantano da Lampedusa. Questa ottenne soli 546 consensi , ma la "rivoluzione leghista" era tutta da venire.

Elezioni europee, M5S primo partito, segue Forza Italia: exploit di Lega 

Quella prima "trombatura" segnò in un certo senso una prima battuta d'arresto per la politica agrigentina, che ha di fatto segnato il passo in tutti gli appuntamenti decisivi da quel momento in poi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento