Elezioni Europee, urne disertate: alle 12 è andato a votare solo il 7,31% degli elettori

La più esigua affluenza si è registrata a Comitini con il 4,13% e a Cianciana con 4,28. In controtendenza con il resto della provincia, la "risposta" di Sambuca di Sicilia che si è fermata al 10,79 per cento

Mai così bassa. Nei 43 Comuni dell'Agrigentino è andato a votare - per le elezioni Europee - appena il 7,31 per cento degli aventi diritto. Alla precedente tornata elettorale gli elettori che si erano presentati ai seggi - a mezzogiorno - erano stati pari all'8,21 per cento. 

La più esigua affluenza si è registrata - per la provincia di Agrigento - a Comitini con il 4,13% (era stata del 5,80% nel 2014) e a Cianciana dove gli elettori si sono fermati al 4,28 per cento. Nel 2014 erano andati invece il 4,68 per cento. Buona, praticamente in controtendenza con il resto dell'Agrigentino, l'affluenza di Sambuca di Sicilia che è stata pari al 10,79 per cento. Affluenza che è cresciuta di quasi un punto percentuale rispetto alla precedente tornata. 

Elezioni europee, oggi si vota: ecco tutte le indicazioni per non sbagliare 

A mezzogiorno, ad Agrigento l'affluenza è stata pari al 9,08 (era sta del 9,44 nel 2014); ad Alessandria della Rocca: 5,87 per cento (5,71%); Aragona: 6,93% (8,25%); Bivona: 7,40% (11,33%); Burgio: 6,27% (7,53%); Calamonaci: 8,11% (8,15%); Caltabellotta: 8,23% (18,13%); Camastra: 7,44% (11,04%); Cammarata: 8,90% (10,42%); Campobello di Licata: 7,35% (7,35%); Canicattì: 6,06% (7,85%); Casteltermini: 8,74% (6,71%); Castrofilippo: 4,48% (4,73%); Cattolica Eraclea: 5,80% (7,87%); Favara: 6,28% (6,46%); Grotte: 9,02% (7,71%); Joppolo Giancaxio: 9,38% (10,41%); Lampedusa e Linosa: 6,05% (5,84%); Licata: 6,07% (6,25%); Lucca Sicula: 7,18% (5,14%); Menfi: 6,38% (6,73%); Montallegro: 7,30% (4,07%); Montevago: 5,14% (6,77%); Naro: 4,39% (17,62%); Palma di Montechiaro: 5,93% (6,33%); Porto Empedocle: 9,39% (8,46%); Racalmuto: 6,35% (15,62%); Raffadali: 6,56% (6,14%); Ravanusa: 7,74% (8,03%); Realmonte: 8,23% (7,48%); Ribera: 6,19% (6,49%); San Biagio Platani: 5,26% (14,42%); San Giovanni Gemini: 10,35% (10,22%); Sant'Angelo Muxaro: 9,10% (8,71%); Santa Elisabetta: 4,91% (15,03%); Santa Margherita Belice: 5,92% (4,42%); Santo Stefano Quisquina: 6,81% (5,92%); Sciacca: 9,24% (9,71%); Siculiana: 8,18% (6,61%) e Villafranca Sicula: 6,87% (8,84%). 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento