Amministrative 2012, Totò Pennica presenta la sua squadra

Daniela Catalano, Carmelo Terrasi e Totò Pennica

Presenta i tre assessori della sua squadra, il candidato a sindaco di Epolis, Totò Pennica, sostenuto da Pdl, Grande sud e dalla lista "Cantiere popolare".

Paolo Minacori è il primo nome, nato dalla scelta unanime del Movimento civico che ha voluto premiare la generosità del portavoce di Epolis. Minacori aveva dichiarato nel corso delle prime assemblee del comitato: "Largo ai giovani", reduce dall'esperienza nella prima Giunta di Marco Zambuto, ma adesso accetta l'invito e sarà al fianco di Pennica.

 

Paolo Minacori

 



Curiosa invece la storia che porta alla nomina del professore Carmelo Terrasi. "Lo conosco da poco - afferma il candidato a sindaco - . Terrasi è espressione di un attivismo particolare, quello della protesta degli abitanti del centro storico, per intenderci la protesta nata intorno a Fonziu Purtuso. Io lo invito a passare dalla protesta alla proposta".

Ha suscitato invece mormorii la nomina di Daniela Catalano in quanto espressione di un preciso partito: il Pdl. Catalano è infatti iscritta al partito di Angelino Alfano ed è nipote dell'europarlamentare del Pdl, Salvatore Iacolino. Pennica spiega che non si tratta di una scelta imposta, "Catalano è stata privilegiata su un campione di donne perchè in gamba". Salvatore Rizzo, commercialista e revisore dei conti, e Angelo Vullo, dalla lunga militanza politica, i due consulenti esterni a costo zero individuati come possibili collaboratori dell'Amministrazione.

Un fatto è stato poi sollevato dal candidato in corso al Palazzo di città. Accennato ieri pubblicamente durante il confronto con gli altri candidati nella chiesa di San Gregorio, Pennica spiega che un candidato al Consiglio comunale è stato sospeso dalla lista collegata alla sua candidatura in quanto ritenuto, dopo opportune verifiche presso le forze dell'ordine, un "poco di buono".

Si lascia poi scappare che ha potuto registrare negli ambienti della coalizione che lo sostiene, alcune "propensioni" verso il sindaco uscente. "Che votino Marco Zambuto - ha dichiarato -, fanno un torto al loro partito, io perdo duecento voti, ma ne recupero duemila in un comizio". I toni sono naturalmente quelli da piena campagna elettorale, ma le settimane più intense non sono ancora arrivate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(dbr)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Palma sotto choc per la morte di Marchese, il sindaco: "Siamo sgomenti per il brutale omicidio"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento