Campagna elettorale al vetriolo, il sindaco presenta una querela per diffamazione

Alla base dell'atto che verrà presentato in Procura e alla polizia Postale vi sarebbe un volantino - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura di domenica scorsa

Il sindaco uscente Carmelo D'Angelo

Che fosse infuocata la campagna elettorale per il rinnovo, a Ravanusa, di sindaco e consiglio comunale s'era già capito. Adesso però questa campagna elettorale rischia di avere strascichi davanti al tribunale. Il sindaco uscente - candidato per il suo secondo mandato - Carmelo D'Angelo, Francesco Romano, Vito Ciotta, Giovanni Montana e Luca Pennica hanno dato mandato, infatti, all'avvocato Carmelo Pitrola di sporgere una querela per diffamazione in Procura e alla polizia Postale della città dei Templi. A renderlo noto è stato lo stesso legale. 

Alla base della querela vi sarebbe un volantino diffamatorio - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura del sindaco Carmelo D'Angelo. Comizio svoltosi domenica scorsa.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento