Campagna elettorale al vetriolo, il sindaco presenta una querela per diffamazione

Alla base dell'atto che verrà presentato in Procura e alla polizia Postale vi sarebbe un volantino - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura di domenica scorsa

Il sindaco uscente Carmelo D'Angelo

Che fosse infuocata la campagna elettorale per il rinnovo, a Ravanusa, di sindaco e consiglio comunale s'era già capito. Adesso però questa campagna elettorale rischia di avere strascichi davanti al tribunale. Il sindaco uscente - candidato per il suo secondo mandato - Carmelo D'Angelo, Francesco Romano, Vito Ciotta, Giovanni Montana e Luca Pennica hanno dato mandato, infatti, all'avvocato Carmelo Pitrola di sporgere una querela per diffamazione in Procura e alla polizia Postale della città dei Templi. A renderlo noto è stato lo stesso legale. 

Alla base della querela vi sarebbe un volantino diffamatorio - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura del sindaco Carmelo D'Angelo. Comizio svoltosi domenica scorsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento