Campagna elettorale al vetriolo, il sindaco presenta una querela per diffamazione

Alla base dell'atto che verrà presentato in Procura e alla polizia Postale vi sarebbe un volantino - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura di domenica scorsa

Il sindaco uscente Carmelo D'Angelo

Che fosse infuocata la campagna elettorale per il rinnovo, a Ravanusa, di sindaco e consiglio comunale s'era già capito. Adesso però questa campagna elettorale rischia di avere strascichi davanti al tribunale. Il sindaco uscente - candidato per il suo secondo mandato - Carmelo D'Angelo, Francesco Romano, Vito Ciotta, Giovanni Montana e Luca Pennica hanno dato mandato, infatti, all'avvocato Carmelo Pitrola di sporgere una querela per diffamazione in Procura e alla polizia Postale della città dei Templi. A renderlo noto è stato lo stesso legale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla base della querela vi sarebbe un volantino diffamatorio - diffuso con WhatsApp - durante il comizio di apertura del sindaco Carmelo D'Angelo. Comizio svoltosi domenica scorsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento