Italia viva ai candidati sindaco: "Proporre Giunte fatte da giovani, no alle cariatidi"

Il circolo "Sturzo" del movimento creato da Matteo Renzi lancia una sfida agli aspiranti primi cittadini

"No alle cariatidi della politica", il comitato "Sturzo" di Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, fa un passo avanti verso le prossime elezioni amministrative lanciando una sfida a tutti i candidati sindaci. "I giovani - dicono in una nota - partono non soltanto perché non c’è lavoro, ma ancor di più, perché mancano le premesse, a causa della loro esclusione da un sistema che li ignora. Lanciamo una proposta, una proposta vera, reale e concreta, i giovani - continuano - debbono avere chiara la sensazione che questa operazione non sia soltanto un modo per rastrellare consenso elettorale".

Il circolo quindi parla di "una grande opportunità" per i candidati sindaco nel dare una "dimostrazione concreta, ad iniziare dalla proposta di giunte comunali composte da giovani e giovani donne, preparati, intelligenti, competenti, pieni di entusiasmo, che possano offrire idee innovative e rivoluzionarie per una terra che ha bisogno un forte shock emozionale". In concreto da Italia Viva si chiede ai candidati "di proporre giunte costituite da trentenni di qualità: dare spazio alle nuove generazioni significa far crescere una nuova classe dirigente capace di affrontare le sfide di una città che vuole realmente puntare sui giovani". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il circolo "Sturzo" tuttavia fa un'autoprevisione, sostenendo che gli stessi candidati "propineranno giunte comunali espressione di una vecchia classe politica scelta con criteri lottizzatori ed espressione, nella migliore delle ipotesi, di partiti in disfacimento, nella peggiore, espressioni di famiglie e clan di dubbia provenienza. Auspichiamo che vinca chi riesce meglio in un’operazione di serio ricambio di classe dirigente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento