Campagna elettorale al veleno, dopo le foto arrivano le mail-fake: presentate le prime denunce

L'ex sindaco Marco Zambuto annuncia di essersi rivolto alle forze dell'ordine per individuare il mittente di un comunicato stampa "farlocco"

"Quell'intervista non è mia, non l'ho mai rilasciata e ho già chiesto alle forze dell'ordine di accertare l'origine di questa vera e propria fake news". A distanza di poche ore dall'invio alle testate giornalistiche di una nota che riportava appunto un'intervista al candidato Marco Zambuto, questo si è dissociato totalmente dal documento, annunciando denunce.

"E' veramente allucinante quanto accaduto: una mail, registrata con il mio nome (marcozambuto2020 ndr) ha inviato alle testate giornalistiche un'intervista che io in realtà non ho mai rilasciato - dice ancora ad Agrigentonotizie -. Non è nemmeno questione del contenuto in sè di questo vero e proprio falso, ma il fatto che qualcuno si è arrogato il diritto di mettermi in bocca parole che non ho mai pronunciato. Se è questo il tenore della campagna elettorale che ci attende siamo davvero davvero messi male".

"La mia - riportava la finta intervista attribuendo le parole a Zambuto - è una candidatura che io definisco di 'rottura', che rappresenta un nuovo modo di affrontare il futuro in un’ottica di cooperazione settoriale che oggi è finalmente possibile".

Che qualcuno stia tentando di "avvelenare i pozzi", strumentalizzando anche la stampa, purtroppo non è un fatto di oggi. Anzi. Non si dimenticherà, alcune settimane fa, come fu il candidato Franco Micciché ad annunciare denunce per  la diffusione da parte di ignoti di alcuni fotomontaggi ritenuti diffamatori. Come polemica nella polemica era stato il candidato Aldo Piazza a smentire "fake news" che lo volevano a sua volta autore di "fake news".

Insomma, all'inizio della campagna elettorale mancano ancora alcuni mesi, ma l'inizio non è dei migliori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento