Agrigento, il Consiglio elegge un nuovo revisore: solo parole o accordo politico?

Basterebbe guardare i voti ottenuti per l'elezione del revisore per notare inevitabilmente una chiara "somiglianza" con le dinamiche che hanno portato all'elezione di Carmelo Settembrino a presidente del Consiglio comunale

L'aula del Consiglio comunale di Agrigento

Il Consiglio comunale di Agrigento ha eletto, nella seduta di ieri sera, il nuovo componente del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Ente. Si tratta dell'agrigentino Emilio Agnello, eletto con 17 voti raggiunti grazie all'unione tra Ncd, Mpa e Pd. Ad astenersi, uscendo dall'aula, soltanto il gruppo di Forza Italia.

Comunque sia, basterebbe guardare i voti ottenuti per l'elezione del nuovo revisore per notare inevitabilmente una chiara "somiglianza" con le dinamiche che hanno portato all'elezione di Carmelo Settembrino a presidente del Consiglio comunale soltanto poche settimane fa. Gli equilibri confermerebbero, dunque, un asse di maggioranza trasversale all'interno del Consiglio comunale, che vede una compattezza tra Ncd, Mpa e Pd. E se, al di là delle parole, si sia trattato di un accordo che prevedeva l'elezione del presidente e del revisore?

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

  • Incidente frontale tra due auto sulla strada statale 115: tre feriti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento