Direttive Prg, salta la seduta: la maggioranza accusa l'opposizione

Per la seconda volta non c'erano i numeri bastevoli per discutere il punto

Il Consiglio comunale

Mancano i numeri per portare avanti le direttive al piano regolatore generale e saltano i nervi in Consiglio comunale. A far mancare la maggioranza dei presenti sono stati i componenti delle opposizioni i quali, ieri sera, conclusi alcuni punti in discussione hanno lasciato l'aula bloccando i lavori.

"Per la seconda volta - accusano i componenti dei gruppi firettiani Agrigento Cambia e Agrigento Rinasce - i banchi dell'opposizione si svuotano all'apertura del punto sulle direttive generali al prg. Su un tema che è emergenza storica della Città prevalgono pseudo-logiche politiche che ignorano la necessità di un atto richiesto da cittadini, imprenditori, ordini e realtà economiche. Affrontino sul merito le questioni e abbiano la sensibilità di non abbandonare l'aula su temi così delicati, producendo rinvii su rinvii, pronti poi a gridare 'al lupo al lupo' per qualunque cosa. Anche di recente atti importanti come il riequilibrio - concludono - hanno visto l'assenza dal dibattito di chi si trincera dietro ridicole dirette e post sui social senza affrontare la sostanza delle questioni. Non è questo ciò per cui siamo stati eletti. Non è la doverosa responsabilità a cui siamo chiamati".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento