Gibilaro: "Quali criteri per l'avviso di Democrazia partecipata?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Lo scrivente Consigliere Comunale ai sensi dell’Art.30- Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale-,nell’esercizio delle funzioni di sindacato e di controllo che interessano l’attività dell’Ente e la collettività,con la presente, rivolge al Sindaco, richiesta di informazioni , inerente l'Avviso pubblico “Il coinvolgimento della cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”,avente ad oggetto la destinazione dei fondi di cui all’art. 6, comma 1 della L.R. n. 5/2014 (come modificata dal comma 2 dell’art. 6 della L.R. 9/2015, la quota del 2% delle somme trasferite dalla Regione Siciliana a questo Ente, per l’anno 2016, pari ad € 55.944,00 dovrà essere spesa con forme di “Democrazia Partecipata utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta dia azioni di interesse comune”
Pertanto,l’Interrogante, con la presente chiede alla S.V. in modo chiaro e conciso, di conoscere i provvedimenti politico o amministrativi che hanno definito le sei opzioni ( Parco Giochi bambini al Villaggio Mosè,Area Fitness lungomare Falcone e Borsellino,Interventi Arredo urbano varie aree cittadine,Promozione Agrigento capitale della Cultura 2020,Sostegno alla povertà,Organizzazione eventi "Estate Agrigentina), poste a votazione attraverso l'avviso pubblico e i parametri nonché gli studi propedeutici che portato all'individuazione delle scelte proposte.
Certo di un Vostro riscontro, nei modi e nei termini stabiliti dallo Statuto del Comune di Agrigento e del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale,l’occasione è gradita per augurare un proficuo e sereno lavoro.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento