Commissione debiti fuori bilancio "scaduta", scoppia la polemica

Ad attaccare la struttura ispettiva è il consigliere della Lega Nuccia Palermo

Nuccia Palermo

Commissione d'indagine sui debiti fuori bilancio "scaduta", scoppia la polemica e c'è chi ne approfitta per tentare, dopo il mancato conforto dei voti, dentro la struttura ispettiva.

A "bacchettare" i colleghi consiglieri comunali è infatti il capogruppo della Lega, Nuccia Palermo. "E' assurdo  - dice - ma, in tema di debiti fuori bilancio, pare che serva una commissione che vigili sulla commissione di indagine. Lo scopo della commissione, lo ricordo ai componenti, all'ufficio di Presidenza e al segretario generale del Comune di Agrigento, era quello di bloccare quel salasso continuo per l'ente comunale dato dall'interminabile esborso di denaro per errori amministrativi o per l'incuria del bene pubblico che genera, quest'ultimo, possibili danni a cose e persone. Quella commissione d'indagine doveva fermare definitivamente e dare le giuste responsabilità a chi, oggi, provoca una perdita di denaro importante che non fa altro che acciaccare sempre di più una già malata macchina comunale. I servizi sempre più scadenti ne sono una prova".
 "Insomma, i due mesi di vita previsti per la commissione di indagine  - conclude il capogruppo della Lega -  sono già terminati e la richiesta già pubblicizzata di una proroga, avanzata dal presidente della commissione Spataro, viste le lagnanze di uno dei componenti della stessa, sembra più uno scherzo di cattivo gusto che un'esigenza per il bene della Città. Siamo pronti a chiedere, per tutti i motivi già descritti, la rimodulazione della commissione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento