A giorni la prima campanella, Sollano e Nobile: "Si dia decoro alle scuole"

Oltre ai cortili interni da ripulire c'è la questione del servizio di riscaldamento

Un cortile interno di una scuola

"Invitiamo l’amministrazione a predisporre in questi giorni una pulizia straordinaria di tutti gli immobili scolastici, al fine di garantire sia agli alunni che a tutto il personale scolastico un inizio sereno, a partire dalla pulizia dei giardini, spesso abbandonati, delle aule dove si trascorre dalle 5
alle 6 ore al giorno e di tutti i vari ambienti scolastici".

Ad avanzare la richiesta sono i consiglieri comunali Teresa Nobile e Alessandro Sollano, i quali sollecitano l'amministrazione comunale a predisporre le necessarie iniziative per consentire una ripresa delle lezioni sicura e dignitosa per i più piccoli.

"L’anno scorso nel periodo invernale in più scuole si è verificato il problema dell'assenza del servizio di riscaldamento, in alcune scuole non funzionante in altre addirittura inesistente, causando notevoli difficoltà e forti disagi - spiegano -. Onde evitare che tale problematica si ripresenti anche quest’anno, vogliamo chiedere sin da adesso, a chi di competenza, che si mobiliti al fine di trovare una soluzione atta a cautelare i nostri giovani studenti garantendo il loro diritto di studenti di vivere in ambienti scolastici accoglienti e puliti. Invitiamo pertanto l’amministrazione a voler predisporre sin da adesso quanto necessario al fine di garantire un sereno anno scolastico a tutti,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento