A giorni la prima campanella, Sollano e Nobile: "Si dia decoro alle scuole"

Oltre ai cortili interni da ripulire c'è la questione del servizio di riscaldamento

Un cortile interno di una scuola

"Invitiamo l’amministrazione a predisporre in questi giorni una pulizia straordinaria di tutti gli immobili scolastici, al fine di garantire sia agli alunni che a tutto il personale scolastico un inizio sereno, a partire dalla pulizia dei giardini, spesso abbandonati, delle aule dove si trascorre dalle 5
alle 6 ore al giorno e di tutti i vari ambienti scolastici".

Ad avanzare la richiesta sono i consiglieri comunali Teresa Nobile e Alessandro Sollano, i quali sollecitano l'amministrazione comunale a predisporre le necessarie iniziative per consentire una ripresa delle lezioni sicura e dignitosa per i più piccoli.

"L’anno scorso nel periodo invernale in più scuole si è verificato il problema dell'assenza del servizio di riscaldamento, in alcune scuole non funzionante in altre addirittura inesistente, causando notevoli difficoltà e forti disagi - spiegano -. Onde evitare che tale problematica si ripresenti anche quest’anno, vogliamo chiedere sin da adesso, a chi di competenza, che si mobiliti al fine di trovare una soluzione atta a cautelare i nostri giovani studenti garantendo il loro diritto di studenti di vivere in ambienti scolastici accoglienti e puliti. Invitiamo pertanto l’amministrazione a voler predisporre sin da adesso quanto necessario al fine di garantire un sereno anno scolastico a tutti,

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento